Articoli

Quest’estate, Franco Repetto della “Repetto intermediazioni immobiliari” con il quale Chiara e io collaboriamo, ci ha presentato una coppia che era in cerca di casa e che, individuatane una che poteva essere di loro gradimento, volevano capire, prima di fare un’offerta ai venditori, quanto avrebbero dovuto spendere per ristrutturare completamente l’alloggio in base ai loro desiderata…

Pronti via, abbiamo preso nota di quello che volevano e come…abbiamo chiamato la nostra impresa edile di fiducia (la Cavallo costruzioni) e ci siamo affidati a idraulico e elettricista che da tempo collaborano con l’impresa stessa. In poco tempo sono arrivati tutti i preventivi che sono stati sottoposti ai clienti. Tutto è stato accettato e quindi a settembre sono iniziati i lavori.

Non lo negherò, un cantiere così grande (parliamo di rifare interamente un alloggio di 100 mq!) non lo avevo mai seguito! Un po’ di “paura” ce l’avevamo visto che per un cantiere precedente, molto più piccolo (e con altra ditta) avevamo avuto dei problemi e i lavori non erano stati eseguiti “a regola d’arte”! Fatto tesoro di quello che era stato sbagliato nell’altro lavoro abbiamo cercato di impostare diversamente le cose.

Le magagne non sono mancate: quando tiri giù le tramezze scopri davvero di tutto! I lavori si sono protratti più a lungo del previsto (siamo ora in dirittura d’arrivo) e purtroppo questo ha infastidito non poco i condomini, ma tutto sommato è andata.

Ed è andata bene perché abbiamo avuto a che fare con professionisti seri, preparati e sempre disponibili!

Quindi quando si devono fare dei lavori, delle ristrutturazioni, è bene cercare sempre dei veri professionisti per la tranquillità che tutto venga fatto bene.
Come ho detto problemi ce ne sono stati, ma il titolare dell’impresa era quotidianamente in cantiere e mi ha sempre riferito tutto. Non ha mai fatto di testa sua e ogni cosa chiedeva! Ho l’orecchio fumante a furia di sentire anche più volte al giorno i vari professionisti e non avete idea di quante volte io sia corsa in cantiere (oltre le visite di routine), ma ecco la tranquillità di sapere che ti puoi fidare e dormire sonni tranquilli non paga!!!

Queste alcune immagini di com’era….a breve il dopo!

By Virginie

Ogni tanto capita di avere la fortuna di “vincere facile”!!!
E in questa occasione il lavoro è stato davvero semplice e veloce.
Entrando nel bilocale è stato subito evidente che le basi erano già ottime: i serramenti erano nuovi, l’appartamento era imbiancato e la maggior parte dei mobili erano in buone condizioni….
Alla fine sono stati sostituiti gli elettrodomestici non funzionanti e il divano. E’ stato aggiunto qualche complemento, ed è stata data nuova vita a tavolo, sedie e coffe table con colori più adatti al nuovo look della casa…
Naturalmente una bella pulizia!

Questo l’intervento che Chiara e io abbiamo fatto:

Spero vi sia piaciuto! Noi siamo uscite soddisfatte e quasi dispiaciute di aver finito!

By Virginie

Anche nel 2017 puntuale arriva il colore Pantone dell’anno…come tre anni fa il colore è uno solo ma davvero “potente”! Un verde fresco e vivace che in questi giorni freddi invernali già ci proiettano verso la primavera estate.

Nelle giuste dosi e con i giusti accostamenti, quest’anno portiamo in casa un pezzo di natura!!

 

Personalmente mi piace e non vedo l’ora di usarlo!

By Virginie

Buongiorno,
come promesso finalmente sono pronta a postare l’intero progetto della trasformazione di un grande appartamento decisamente datato in casa studenti…

Prima però volevo gioire con voi sia questo che il trilocale precedentemente mostratovi sono stati affittati nel giro di pochi giorni dall’uscita dell’annuncio pubblicitario! Io e la mia “socia” Chiara di Home Re-Do siamo molto soddisfatte! Ora ci prepariamo ad una ristrutturazione di un alloggio per una coppia che acquista e siamo in attesa di risposta per un altro alloggio da arredare per le locazioni ammobiliate…nel frattempo cerchiamo di farci conoscere…

Ma bando alle chiacchiere ecco a voi l’intero progetto della casa studenti:

Casa studenti-page-001 Casa studenti-page-002 Casa studenti-page-003 Casa studenti-page-004 Casa studenti-page-005 Casa studenti-page-006 Casa studenti-page-007 Casa studenti-page-008 Casa studenti-page-009 Casa studenti-page-010 Casa studenti-page-011 Casa studenti-page-012 Casa studenti-page-013 Casa studenti-page-014 Casa studenti-page-015 Casa studenti-page-016 Casa studenti-page-017 Casa studenti-page-018 Casa studenti-page-019 Casa studenti-page-020

Cosa ne dite? abbiamo fatto un bel lavoro????

Virginie Simonet

Et voilà… sono finite anche le ferie, almeno per me…ed è ora di buttarsi subito a capofitto nell’attività!
Ho comprato alcuni libri per “studiare” sia arredo-colori e tutto il necessario per essere sempre aggiornata e preparata sia web marketing, perché ormai non si può avere una attività prescindendo dal web!

Nell’ultimo articolo raccontavo che stavo seguendo un paio di lavori… oggi ve ne presento uno:
esattamente come quello presentato l’altra volta avevamo tra le mani un appartamento vuoto e “trasandato” lo abbiamo fatto tinteggiare e abbiamo provveduto ad arredarlo.

Ecco come:

Camera CUCINA-1 Cucina-2 Sala-1 Sala-2

Colori neutri, ma molto caldi…

L’altro intervento, che vi mostrerò a giorni, invece è la trasformazione di un appartamento in una casa studenti…

Virginie

Buongiorno,

di nuovo è passato tantissimo tempo dall’ultima volta che ho scritto… e sono cambiate tante cose… la più importante delle quali è che ormai sono solo più una libero professionista: mi sono licenziata dal mio lavoro di impiegata part-time e posso dedicarmi unicamente alla mia passione per l’interior design, l’home staging e la fotografia d’interni.

Durante questo lungo silenzio ho maturato questa non facile decisione, ho fatto corsi di aggiornamento sulla fotografia e la post produzione, sulle gestioni delle obiezioni… poi ho consolidato una bella collaborazione con Chiara Maschio di Home Re-Do e con l’agenzia immobiliare Repetto. Da questo sodalizio è nato un bel relooking: un appartamento vuoto sul mercato degli affitti da sei mesi…lo abbiamo arredato e abbiamo ridipinto le porte per “ammodernarlo” ed è stato affittato alla prima visita!
Un successo oltre le aspettative!

Ecco le foto di questo intervento:

Bagno Camera Camera2 Cameretta Cucina Cucina2 Entrata Sala

In questo ultimo periodo abbiamo lavorato alla trasformazione di un’appartamento in casa studenti e all’arredo di altra casa per il mercato degli affitti ammobiliati….a breve tutte le fotografie degli interventi!

Virginie

Mood Board e Concept Board sono gli alleati inseparabili di Stager e Interior designer.

Ma che cosa sono i Mood board e i Concept board?
Sostanzialmente sono la stessa cosa: ovvero sono entrambi tavole “sensoriali” che servono a scoprire e creare l’atmosfera di un dato ambiente.
La differenza sostanziale tra i due è che con i Mood Board si potrà giocare anche con materiali, profumi andando a “solleticare” tutt’e cinque i sensi, mentre con il Concept Board saranno usate solo le immagini. Nel Concept, quindi, per “colpire” i sensi come il tatto e l’olfatto si dovranno cercare immagini che attivino i ricordi e l’immaginario.

(Mood Board fotografato al corso Karisma Home staging)
Moodboard Karisma logo karisma

Questo invece è un Concept Board fatto da me come prova/compito durante il medesimo corso.

Concept board Vivere lo Stile

 

Ma da dove si parte per prendere ispirazione???

– se si parte da zero, da una situazione ancora da costruire o al grezzo, cercare immagini che piacciono, che emozionano… estrarne i colori principali e da lì costruire il Mood o il Concept (il Mood come detto sopra sarà più completo, ma il Concept senza dubbio più pratico!)

– se si parte da una stanza vuota, ma già finita bisognerà includere nello schema colore che metteremo nel Mood/Concept anche i colori degli elementi esistenti che saranno i pavimenti e gli infissi;

– infine se si parte da una stanza già arredata di cui vogliamo migliorare l’immagine dovremo mettere nello schema colore non solo i colori di pavimenti e infissi, ma anche di quegli ingombri che non potremo cambiare.

Usare un Mood o Concept con uno schema colore ben definito aiuterà nelle scelte degli arredi e dei complementi creando un ambiente unico e confortevole.

By Virginie Simonet