Articoli

E anche quest’anno è arrivato il colore Pantone dell’anno 2023 il Viva Magenta!

(credits Pantone)

“In quest’epoca di tecnologia, cerchiamo di trarre ispirazione dalla natura e da ciò che è reale. Il PANTONE 18-1750 Viva Magenta discende dalla famiglia dei rossi e si ispira al rosso della cocciniglia, uno dei coloranti più preziosi appartenenti alla famiglia dei coloranti naturali, nonché uno dei più forti e brillanti che il mondo abbia mai conosciuto.”

Queste le parole di Leatrice Eiseman, executive director, Pantone Color Institute, e aggiunge

“Radicato nel primordiale, Viva Magenta ci riconnette alla materia originale. Invocando le forze della natura, Viva Magenta galvanizza il nostro spirito, aiutandoci a costruire la nostra forza interiore.”

Ancora una volta Pantone propone un colore che possa “aiutare” a superare il periodo difficile, tra pandemia, guerra e aumento dei prezzi, Viva Magenta infatti è decisamente vivace, esuberante e stimolante, ma anche sofisticato!

(credits Pantone)

Possiamo portare il Viva Magenta nelle nostre case?

Naturalmente sì, perché questo colore apporterà vivacità ai nostri ambienti!

Questo colore è perfetto per le cucine perché è un rosso non troppo “aggressivo” e crea una atmosfera energica perfetta per questo ambiente.

Ottimo se usato come accento anche con arredi dalle dimensioni importanti come un divano, ma onestamente puoi azzardare anche ad usarlo alle pareti, facendolo diventare il punto focale della stanza.

(credits Pantone)

Eviterei di colorare di questo colore tutte le pareti perché come sottolineano al Pantone Color Institute questo colore “racchiude molta drammaticità anche in piccole dosi”.

Sicuramente è da usare con cautela in camera da letto: anche se la punta di blu sicuramente attenua la componente eccitante fa pur sempre parte della famiglia dei rossi!

(credits Pantone)

È un colore che puoi abbinare a tantissime tonalità sia fredde che calde, e anche quest’anno Pantone ci aiuta proponendo 4 bellissime palette per usare al meglio il Viva Magenta (in casa, ma ovviamente non solo!!!)

– EQUILIBRIUM

È formata da colori caldi e importanti in cui  Ultimate Gray e Grape Shape sono colori che aiutano a calmierare un po’ questa vivacissima palette.

Il mio consiglio, se vuoi usare questa palette in casa tua, è di usare Ultimate Gray o Grape Shape come base, Twilight Purple o Wilde Aster come colore secondario e gli altri come accento.

– RESONANCE

Questa palette colori mette insieme tonalità calde con quelle fredde, ma tutte piuttosto scure.

In questa combinazione di colore elegante il Viva Magenta Pantone 2023 da una nota vivacità!

Anche qui mi raccomando di utilizzare questi colori con parsimonia e di calmierarli con un po’ di bianco per non appesantire troppo!

– FAMILY TIES

Questa palette raggruppa, come suggerisce il nome stesso, colori delle nuance simili.

È una combinazione di colori soprattutto rosati con dei tocchi di marroni che i sposano con il Viva Magenta in un tono su tono suggestivo e vivace.

I colori sono abbastanza chiari, ma sempre un po’ vivaci, quindi anche loro vanno usati con cautela per non esagerare  non rischiare di creare una casa… bomboniera!

– IGNITE

È una combinazione di colori pastello, molto luminosa, dove il Viva magenta spicca e ravviva le altre tonalità.

È una palette colori che si può usare con più leggerezza grazie a questi toni abbastanza neutri!

Cosa ne pensi di questo colore Pantone 2023?  Se ti piace, lo indosserai o lo porterai anche in casa? Nel caso come? Fammelo sapere nei commenti!

(credits Pantone)

Spero che questo articolo ti sia stato utile e ti sia piaciuto, nel caso fammelo sapere nei commenti!

Sentiti libero/a di condividerlo con chiunque tu pensi possa essere interessato, ne sarò onorata e mi aiuterà a farmi conoscere.

Se senti che la tua casa, o qualche ambiente di essa, non ti rispecchia abbastanza non aspettare oltre e prenota la tua consulenza!!!

I colori neutri, soprattutto i neutri caldi, sono davvero molto popolari in interior design, perché rendono gli ambienti accoglienti, invitanti e rilassanti.

Bisogna però saperli usare per evitare di renderli piatti e noiosi che porteranno a stanze un po’ impersonali.

La scelta di una palette dai colori neutri nasce spesso dalla paura di sbagliare o di esagerare coi colori.

Ma anche il cattivo utilizzo dei neutri potrebbe non dare il risultato sperato e soprattutto non rappresentare appieno la propria personalità!

Se vuoi saperne di più su come scegliere i neutri per la casa ne parlo qui!

Una cosa bella dei neutri è che sono la base perfetta praticamente per ogni stile e sono molto versatili per l’abbinamento dei colori.

Vediamo quindi come rendere interessante e dinamico l’utilizzo dei neutri!

– DAI VALORE A MURI (E SOFFITTI)

Muri e soffitti sembrano la parte più facile: scelgo il colore, dipingo ed è fatta!

Invece ci sono molti modi, molte finiture e tecniche per quanto riguarda la pittura, che usati con i neutri possono davvero fare la differenza rendendo il colore più vigoroso.

In maniera semplificata ecco tre tecniche che esaltano i neutri.

– c’è la pittura a calce che è formata da calce e altri minerali, è a base naturale e si da con il pennello.

Si creano degli effetti di velature che danno profondità e dimensione al colore.

– c’è lo stucco veneziano è formato da polveri di marmo con il grassello di calce.

Ha una consistenza densa per cui di da con una spatola, che rende la superficie perfettamente liscia.

– c’è il marmorino, vernice densa a base di gesso e altri ingredienti naturali che si da con la spatola.

Crea una finitura simile allo stucco veneziano e ricorda la pietra naturale.

(credits: cose di casa; stelianadesign.ro)

Oltre alle pitture murarie si può pensare, per dare un po’ più di dimensionalità all’ambiente, anche all’utilizzo di pietre, mattoni o listelli di legno!

Non è obbligatorio, come sempre usare questi elementi su tutte le pareti, al contrario, ma possono essere utili per esaltare un dettaglio architettonico o creare un punto focale originale.

(credits: marianaorsi.com.br; behance.net)

Per gli stili più rustici, il legno può essere usato anche a soffitto, mettendo delle belle travi!

Questo aiuterà a dare un po’ di ritmo all’ambiente!

(credits: greybirchdesigns; shopltk.com)

– GIOCA CON LE TONALITÀ E LE TRAME

Per rendere interessante le tue stanze è un’ottima idea usare neutri diversi, quindi aggiungere qualche neutro caldo ad un ambiente dai neutri principalmente freddi e viceversa.

E soprattutto giocare con le diverse saturazioni e tonalità dei vari neutri.

Questo, a dire il vero è sempre utile per dare profondità e movimento agli ambienti, ma lo diventa a maggior ragione quando si sceglie una palette monocromatica o appunto dai colori neutri!

Con lo stesso principio è bene giocare anche con trame diverse mixando finiture più lisce (sia nei tessuti che negli oggetti) a quelle più ruvide.

(credits: haymespaint.com.au; editionnoire.com)

– UNISCI STILI E FANTASIE DIVERSI

I colori neutri sono un ottimo legante per mobili e complementi diversi.

Mettere insieme stili differenti è un altro ottimo modo per ravvivare la palette colori neutra.

Si potrà creare un gioco di forme dando, oltre tutto, personalità!

Lo stesso vale per le fantasie: mescolarne di diverse aiuterà a rendere i tuoi spazi dinamici e attuali.

Nel mixare le fantasie mi permetto di dire di evitare contrasti troppo forti di colore, meglio un tono su tono.

(credits: tthese_beautiful_thingss; shoppe.amberinteriordesign.com)

– USA ELEMENTI DECORATIVI DALLE GRANDI DIMENSIONI

I colori neutri, lo abbiamo detto sono colori calmanti e rilassanti, crea quindi un qualcosa di inaspettato usando quadri o specchi dalle grandi dimensioni!

Sarà ovviamente il punto focale della stanza.

Usa motivi particolari soprattutto un po’ di contrasto rispetto al muro, per farlo risaltare.

Questo però non vale solo per i quadri, ma volendo anche per gli oggetti decorativi: pensa per esempio ad un vaso altezza uomo con dei rami dentro!

Oppure anche una grande pianta che arrivi quasi a soffitto!

Queste sono tutte cose che aiutano a dare ritmo e vivacità agli ambienti!

(credits:@anthology_creative_studio; amdesigns.com)

Presta attenzione anche nella scelta degli oggetti decorativi in generale, scegliendo pezzi originali che possano attrarre l’occhio portandolo da un angolo all’altro della stanza.

Pensa ad elementi un po’ fuori dal comune creando delle composizioni particolari e accattivanti!

Alle volte, per questo proposito, i mercatini sono davvero una miniera d’oro!

(credits: H&M Home; @hoskelsa)

Spero che questo articolo ti sia stato utile e ti sia piaciuto, nel caso fammelo sapere nei commenti!

Sentiti libero/a di condividerlo con chiunque tu pensi possa essere interessato, ne sarò onorata e mi aiuterà a farmi conoscere.

Se senti che la tua casa, o qualche ambiente di essa, non ti rispecchia abbastanza non aspettare oltre e prenota la tua consulenza!!!

Siamo ormai nell’ultima parte dell’anno e, come ogni anno si comincia a parlare dei trend per i colori casa per l’anno successivo proponendo il proprio colore dell’anno 2023.

In attesa del famosissimo colore dell’anno 2023 by Pantone vediamo cosa ci propongono gli altri brand del settore!

Anche quest’anno il richiamo è alla natura, anche se non più solo sul verde, è molto forte, ma c’è anche chi ha osato un pò di più!

– BENJAMIN MOORE: Raspberry blush

Benjamin Moore quest’anno propone un colore molto vivace e carismatico, un corallo mixato al rosso.

“Raspberry blush ravviva i sensi con un ottimismo elettrificante!”

È un colore davvero molto forte, lontano dai neutri proposti nel 2022, che darà un tocco di carattere agli ambienti.

Può essere usato a piccole dosi, ma si può osare anche su porte o mobili fino ad arrivare a muri!

Piccola curiosità: Per commemorare la selezione di quest’anno, Benjamin Moore ha collaborato con il duo electro-funk Chromeo per sottolineare il tono ottimista della tavolozza e il ruolo dinamico che il colore gioca nell’espressione personale, proprio come la musica (sul loro sito trovi il brano).

(credit Benjamin Moore)

Benjamin Moore propone un’intera tavolozza di colori, che saranno, per loro, il trend del 2023.

Come puoi notare i colori, se si esclude conch shell e new age, sono tutti belli forti ed intensi.

Nell’usare questi colori mi raccomando di calmierarli con dei neutri, tipo i quattro proposti da Benjamin Moore stesso!

(credit Benjamin Moore)

 – SHERWIN WILLIAMS: Rendend point

Sherwin Williams propone un colore caldo e intrigante, che si sposa benissimo con tutti gli stili.

Fondamentalmente è un colore neutro, un colore terroso, con una punta di rosa, un colore che aiutano a sentirsi radicati!

È un colore rilassante, quindi adatto anche alla camera da letto, che dà un tocco di personalità.

È versatile quindi oltre che adattarsi a tutti gli stili si sposa bene anche con la maggior parte dei colori, anche se da il suo massimo con il bianco e altri colori caldi!

(credit Sherwin Williams)

Piccola curiosità: Sherwin Williams ha collaborato con Etsy per trovare una selezione di oggetti che si sposassero bene con questo colore.

Anche Sherwin Williams propone un’intera palette di colori che possono tranquillamente essere abbinati insieme!

   (credit Sherwin Williams)

– PPG: Vining ivy

PPG rimane sui toni del verde, anche se quello di quest’anno è un verde più audace!

“È un’acqua caraibica profonda e sfumata con sottotono turchese”, che si abbina a qualunque stile!

È un colore elegante che diventa davvero meraviglioso se abbinato alle calde tonalità del legno.

Rilassante, fresco e rigenerante può essere usato in tutte le stanze della casa, sia come mobili che sui muri!

(credit PPG)

Anche quest’anno PPG offre tre palette colori che comprendono il Vining ivy:

– Serenity

È una palette dai colori che combina pastelli, toni acquosi e neutri caldi, tutti colori tranquillizzanti e calmanti, che apportano serenità appunto!

(credit PPG)

– Duality

È una palette che gioca con i contrasti, ci sono infatti colori pastello e colori molto accesi, è per chi ama osare e dare un tocco di forte carattere!

 

(credit PPG)

– Origin

È una palette che prende ispirazione dal mondo naturale, riprendendo i colori della natura, boschi, terra e mare…

(credit PPG)

Troviamo questo colore anche in una delle tre palette colori proposte l’anno scorso:

– Invaluable

Tinte scure, raffinate, insomma una colore palette elegante che ammicca alle tradizioni!

(credit PPG)

-BEHR: Blank canvas

 

Il brand Behr sceglie, come colore dell’anno 2023 il Blank canvas, un bianco caldo, burroso e avvolgente.

È un colore calmante e rassicurante, che può essere usato con tutti gli stili e in tutte le stanze, puoi usarlo da solo, ma sarà un ottimo collante per tanti altri colori.

Meno rigido e austero di un bianco puro, ne mantiene però la luminosità, ottimo quindi sulle pareti.

In un’intervista esclusiva con AD , Erika Woelfel, vicepresidente del colore e dei servizi creativi di Behr, ha descritto la tonalità come “quel colore artistico perfetto per consentire alle persone di iniziare a esprimere la propria creatività”.

(credit Behr)

Anche Behr propone una palette colori che si può usare insieme al blank canvas.

Sono tutti colori polverosi, molti dei quali si rifanno ai colori della natura e della terra.

(credit Behr)

– SIKKENS: Wild wonder

Anche Sikkens si rifà alla natura con il suo Wild wonder, un colore che riprende quello del grano.

Un colore caldo, positivo che ci riconnette, appunto con la natura apportando calma e serenità.

Anche questo colore è un colore che si abbina a tutti gli stili e che si può usare in tutte le stanze dal mobilio alle pareti, per ambienti decisamente rilassanti e luminosi.

(credit Sikkens)

Questo brand non fa eccezioni e crea intorno al suo colore dell’anno ben 4 palette, tutte ispirate alla natura:

– Lush colors:

riprende le tonalità della foresta “ci aiutano a far sentire le nostre case parte del mondo”

(credit Sikkens)

– Buzz colors:

riprende i colori luminosi del prato e dei campi fioriti, sono tonalità che “donano energia, armonia e gioia”

(credit Sikkens)

– Raw colors:

riprende le tonalità del raccolto, trasmettono “la meraviglia dei prodotti della natura e sono in grado di donare un senso di ricchezza e creatività all’ambiente”

(credit Sikkens)

– Flow colors:

riprende le tonalità del mare, sono tonalità delicate “in grado di trasmettere un senso di equilibrio nelle nostre vite frenetiche”

(credit Sikkens)

– FARROW & BALL

Come sempre questo brand ogni anno propone più di un colore, quest’anno ben 11 tutti ispirati a momenti di gioia, confort e ristoro.

Bamboozle è il colore un po’ più forte e vivace tra questi colori, gli altri sono un po’ più neutri.

Tutti comunque, bamboozle compreso, si adattano bene ad ogni stile e si possono usare insieme per creare una originale palette che darà un certo carattere alla tua casa!

(credit  Farrow & Ball)

(credit  Farrow & Ball)

Quale colore dell’anno 2023 ti ha colpito maggiormente? fammelo sapere nei ommenti!

Spero che questo articolo ti sia stato utile e ti sia piaciuto, nel caso fammelo sapere nei commenti!

Sentiti libero/a di condividerlo con chiunque tu pensi possa essere interessato, ne sarò onorata e mi aiuterà a farmi conoscere.

Se senti che la tua casa, o qualche ambiente di essa, non ti rispecchia abbastanza non aspettare oltre e prenota la tua consulenza, ti basta contattarmi!

Conosci il color blocking?

È un modo originale e creativo di usare il colore sulle pareti, che da qualche tempo sta diventando un trend!

Il color blocking significa letteralmente colorare a blocchi, ovvero solo porzioni di pareti.

Inizialmente si vedevano pareti colorate solo fino a metà altezza, poi pareti con divisi in “triangoloni” per arrivare a usare tutte le forme geometriche e solo su porzioni di pareti appunto.

Il color blocking è davvero un’idea da tenere in considerazione se se vuole cambiare il look della propria casa, o anche solo di una stanza.

Questi accenti di colore dati alle pareti danno carattere e sono anche divertenti.

Se hai un po’ di manualità puoi anche pensare di fare tu stesso questi giochi di colore usando il nastro per mascherature.

Attenzione solo di prendere un nastro davvero buono per evitare di portare via dell’intonaco quando lo rimuovi!

Come applicare il color blocking?

– DIVIDERE E DELINEARE

Una delle applicazioni del color blocking in realtà l’abbiamo già vista: dividere otticamente un ambiente che contenga più di una funzione!

In un open space, per esempio, dove hai cucina e soggiorno potresti decidere di usare 2 colori diversi per dare la sensazioni di due ambienti diversi.

Il cambio di colore, infatti, creerà una sorta di confine.

Oppure, se il tuo angolo studio è integrato in un altro ambiente della casa, potresti, anche lì delimitare questa funzione con l’utilizzo di un altro colore.

(credits: Bän Architecture; @thuisbijmij)

Ancora, se hai l’entrata che da direttamente nel living, potresti colorare la zona entrata o anche solo riquadrare una eventuale consolle con lo specchio o l’appendiabiti.

Naturalmente, se hai creato un angolo relax (come racconto qui) anche questo potrebbe essere definito con colori diversi rispetto al resto.

(credits: meu.alugado; @papercollective)

– ENFATIZZARE

Il color blocking può essere usato anche per enfatizzare un elemento, un arredo, un dettaglio architettonico creando un punto focale!

Un classico potrebbe essere quello di incorniciare il letto, per attirare lo guardo proprio lì!

Puoi davvero sbizzarrirti tra fasce orizzontali, verticali, archi o qualunque altra forma che rispecchi il tuo stile!

In caso di fascia verticale potresti anche decidere di proseguire sul soffitto, solo per un pezzettino, diciamo profondità cuscini, oppure per tutta la lunghezza del letto incorniciandolo completamente.

Fare così creerà una sorta di nicchia che renderà questa parte più accogliente.

(credits: habitatbyresene.co.nz; Creative Studio)

Molto divertente se usato in una camera per ragazzi, sempre per evidenziare il letto, ma anche magari una zona gioco o la zona studio.

Nell’ultimo caso, mi raccomando solo di non usare l’arancione perché è un colore distraente e quindi non concilia lo studio! (parlo di psicologia di colori qui).

(credits: nospacelikehome.uk; @at_the_merrells)

Come accennato prima, potresti pensare di usare il colore per enfatizzare elementi architettonici come delle colonne o degli archi.

Puoi usare il colore anche per creare un gioco di volumi.

Ancora, puoi usarlo per dare risalto a quadri, foto gallery, delle mensole o per rallegrare una zona.

(credits: Amr Moussa; isoscella.co.uk)

– PER DARE QUEL TOCCO IN PIÙ

Colori e forma hanno un significato intrinseco profondo (sui colori trovi tutto qui) e usarli in un certo modo darà un certo tipo di comunicazione.

– Quadrato e rettangolo sono simbolo di stabilità equilibrio e protezione grazie ai suoi lati paralleli.

– Il cerchio, per la sua mancanza di spigoli,è il simbolo della ciclicità e ricorda un abbraccio.

– Il triangolo è una via di mezzo, una base stabile e due lati obliqui che tendono verso l’alto, creando dinamicità e vivacità.

Se scegli la forma quadrata o rettangolare perché vuoi simboleggiare equilibrio, ma allo stesso tempo vuoi dare un po’ di movimento basterà sovrapporre un paio di queste forme con colori diversi e il gioco è fatto!

Come sempre attenzione a non esagerare… l’equilibrio è sempre la chiave!

(credits: Justine Villanueva; etsy.com)

Ovviamente il color blocking può essere anche usato in maniera creativa e divertente, senza un motivo vero, per dare un tocco in più assolutamente inaspettato.

Sono sprazzi di colore che possono sembrare messi lì a caso, ma che sono originali proprio per questo!

(credits: @thistimeincolour; Lisa Le Phu)

Spero che questo articolo ti sia stato utile e ti sia piaciuto, nel caso fammelo sapere nei commenti.

Non esitare a condividerlo con qualcuno a cui pensi possa interessare l’argomento, ne sarò onorata e mi aiuterà a farmi conoscere!

E ricorda che se hai bisogno di una consulenza non devi fare altro che contattarmi!

Ebbene eccolo: il colore dell’anno 2022 per Pantone è uscito la settimana scorsa ed è un blu pervinca con un sottotono rosso-viola!

“Mentre ci muoviamo in un mondo di cambiamenti senza precedenti, la selezione di PANTONE 17-3938 Very Peri è ambasciatrice di una nuova prospettiva e visione dell’amata e cara famiglia dei blu, abbracciando le qualità di blu, ma possedendo allo stesso tempo un sottotono viola-rosso, PANTONE 17-3938 Very Peri mostra un’attitudine vivace e gioiosa, una dinamica presenza che incoraggia la creatività che sa osare e un’espressività fantasiosa.” (Cit. Leatrice Eiseman, executive director, Pantone Color Institute)

Il blu, in molte sue sfumature, è spesso stato colore dell’anno per Pantone (parlo dei 20 anni di Pantone colore dell’anno qui) così come alcune tonalità di viola, ma è la prima volta che Pantone crea un colore da zero!

Questa novità serve a sottolineare il periodo di trasformazione mondiale dopo un lungo periodo di isolamento.

L’emergenza sanitaria ci ha influenzato, nei modi di fare e nello stile di vita, dove realtà e digitale si sono fuse inesorabilmente in un tutt’uno.

Il blu è un colore che rappresenta la fiducia, la pace ed è un colore molto elegante.

Dal blu si vira al viola, colore che rappresenta la spiritualità, ma anche l’ambizione, portandoci a guardare al futuro.

La punta di rosso poi scalda il colore, e gli da energia!

Come usarlo nelle nostre case?

Beh direi che si può davvero usare ovunque e con qualunque stile, puoi portarlo nell’arredo, con una poltrona, tessili letto, cuscini, tappeti…

(credit: Diotti)

Ma puoi anche usarlo sui muri, puoi azzardare anche a usarlo su tutte le pareti, ma nel caso vivacizzalo con altri colori e soprattutto con metalli, che illuminano l’ambiente.

 

(credit: Diotti)

Come sempre Pantone da la possibilità di crearti la tua palette personale palette colore, ma quest’anno ne propone lei stessa ben 4:

– BALANCING ACT

(credit: Pantone)

Balancing Act è una palette complementare di colori il cui equilibrio naturale tra toni caldi e freddi permette loro di sostenersi e migliorarsi a vicenda.

La luminosità di PANTONE 17-3938 Very Peri è intensificata da questa palette calibrata ad arte, che infonde una sensazione di vivacità e vibrazioni visive.

È una palette “polverosa” che si adatta davvero ad ogni stile!

– WELLSPRING

(credit: Pantone)

Onestamente, potevano mancare i verdi?? In questa palette ce ne sono ben 3!

Questa palette è un connubio completo e armonioso di tinte ispirate alla natura, Wellspring evidenzia la compatibilità dei verdi con la natura positiva di PANTONE 17-3938 Very Peri, oltre alle proprietà salvifiche di questi toni sottili e rinfrancanti.

È una palette rilassante che riporta, appunto alla natura, con quel tocco di colore che la vivacizza.

– THE STAR OF THE SHOW

(credit: Pantone)

La presenza dinamica di PANTONE 17-3938 Very Peri si esprime al meglio in The Star of the Show, in cui circondiamo questa tonalità di blu, la più gioiosa e calda, con una palette di toni classici e neutrali.

Insieme, la loro eleganza e il loro stile sottile ci mandano un messaggio di sofisticatezza senza tempo.

È palette classica a cui Very Peri da quel tocco in più.

– AMUSEMENTS

(credit: Pantone)

Amusements, una storia di colori gioiosa e giocosa piena di divertimento e spontaneità senza freni, viene amplificata dalla fiducia spensierata e dall’attitudine altrettanto divertita di PANTONE 17-3938 Very Peri, una tonalità di blu sfavillante la cui giocosità incoraggia espressione e sperimentazione spregiudicate.

È la più frizzante delle palette proposte per ambienti allegri e vivaci.

 

Che ne dici, di piace il colore dell’anno 2022 di Pantone? Pensi di usarlo in casa? Fammelo sapere nei commenti!

Se hai bisogno di una consulenza colore per la tua casa non esitare a contattarmi!

Ed eccoci arrivati al periodo dell’anno in cui si parla di nuovi trend per l’anno successivo e del colore dell’anno 2022!

Tra poco uscirà il colore dell’anno di Pantone, certamente tra i più famosi e più atteso, ma, come dicevo già l’anno scorso, quando si parla di colori, ci sono altri brand che sono specializzati in tinte per la casa e che dicono la loro!!

In generale le varie tonalità di verde sono davvero il trend per il 2022, sono colori che vedremo davvero molto spesso abbinati all’interior!

– BENJAMIN MOORE: OCTOBER MIST

Partiamo da questo brand, molto apprezzato per la qualità delle sue tinte.

Il colore dell’anno 2022 è un verde molto naturale e quasi organico, davvero delicato e caldo, rilassante ed invitante!

(credit: Benjamin Moore)

Si abbina tranquillamente ad ogni stile e si può usare in tutti gli ambienti della casa e, grazie alla sua delicatezza, può essere usato su tutt’e quattro le pareti senza soffocare!

Naturalmente puoi usarlo anche come mobili e complementi, ma non esagererei mai in questo senso, perché cambiare tinta alle pareti è un conto, ai mobili un altro!!

(credit: Benjamin Moore)

Come ogni anno, il colore dell’anno viene inserito in una intera palette di ben 14 colori.

(credit: Benjamin Moore)

Come puoi vedere ci sono molti altri verdi in questa palette, a sottolineare come questa tendenza stia diventando sempre più sentita.

Troverai anche l’Hint of violet che è l’esatto complementare dell’october mist, un viola davvero molto delicato che, accoppiato con il colore dell’anno crea davvero un contrasto soft, ma suggestivo.

Il giallo Luna Pale e il rosso Wild Flower sono colori che aiutano a dare un po’ di vivacità, mentre il blu Mysterious, lo dice il nome stesso crea un po’ di fascino misterioso!

(credit: Benjamin Moore)

(credit: Benjamin Moore)

– SHERWIN WILLIAMS: EVERGREEN FOG

Anche Sherwin Williams propone, come colore dell’anno 2022, un verde un poco più profondo di quello di Benjamin Moore, è un verde che regala sensazioni di calma e serenità.

(credit: Sherwin Williams)

La presenza di grigio nella tinta lo rende un verde tendente al neutro, quindi può essere la scelta giusta se sei una persona che usa molto i neutri puri, per buttarti anche sul colore!

Anche questo colore è un colore che si può usare in tutti le stanze della casa creando ambienti davvero rilassanti.

Non soffoca se usato su tutte le pareti, ma lo si esalta se lo si usa su una parete sola creando un punto focale!

(credit: vintagerevivals.com; Sherwin Williams)

Quest’anno Sherwin Williams non propone una palette, ma un suggerimento di abbinamenti con altri colori che produce.

(credit: Sherwin Williams)

Uno di questi è lo Urban bronze che è il colore dell’anno 2021.

– PPG: OLIVE SPRIG

Anche per PPG il colore dell’anno 2022 è un verde, caldo, rassicurante e sofisticato.

(credit: PPG)

Come quello di Sherwin Williams ha una componente grigia che lo avvicina ai neutri.

Come si intuisce dal nome richiama le sfumature dell’olivo e tutto il potere calmante di questa tonalità!

(credit: PPG)

PPG abbina poi questo colore con 3 diverse palette:

1 – INVALUABLE

Tinte scure, raffinate, insomma una colore palette elegante che ammicca alle tradizioni!

(credit: PPG)

2 – INTROSPECTIVE

Tinte morbide e delicate che rendono gli spazi accoglienti e rilassanti!

(credit: PPG)

3 – INSPIRED

Colori vivaci e vibranti, per ambienti che possano regalare energia e positività!

(credit: PPG)

– FARROW & BALL

Questo brand, come suo uso, non propone un solo colore dell’anno ma ben 5

1 – BREAKFAST ROOM GREEN

Non poteva mancare il verde!

È un verde allegro e vivace, anche se non eccessivo, che viene esaltato da qualunque tipo di illuminazione, dalla luce diretta del sole alla soffice luce delle candele.

(credit: Farrow & Ball)

2 – BABOUCHE

Babouche prende il nome dal colore distintivo delle pantofole in pelle indossate dagli uomini in Marocco.

Ha una luminosità allegra che si intensificherà se utilizzata in grandi aree, ma che resta sempre e comunque dignitosa e mai sgargiante.

(credit: Farrow & Ball;oldbrandnew.com)

3 – SCHOOL HOUSE WHITE

Sembra bianco quando è in ombra, ma non è un bianco puro.

È un colore morbido, sobrio, senza tempo e familiare.

Non ha sottotoni freddi, quindi è un bianco caldo e avvolgente.

(credit: Farrow & Ball)

4 – STONE BLUE

È un blu caldo e senza tempo, ma vivace!

Grazie al suo sottotono caldo si abbina perfettamente ad altri colori caldi come rossi, gialli e arancioni.

(credit: Farrow & Ball)

5 – INCARNADINE

È un cremisi molto ricco, classico e davvero glamour.

Può avere un effetto sontuoso se accostato ai marroni o grafico e intenso se abbinato ad un bianco brillante!

(credit: Farrow & Ball)

Hai già il colore verde in casa? Ti piace?!

C’è un colore, tra questi che ti ha colpito?

Fammelo sapere nei commenti!

Se hai bisogno di una consulenza colore per la tua casa non esitare a contattarmi!

È possibile trasformare, almeno visivamente, gli spazi?

Ebbene sì, senza nessuna opera muraria, solo con… il colore!!!

Il colore ha la capacità di modificare la nostra percezione degli spazi.

Questo significa che può modificare (otticamente) l’aspetto e le proporzioni di una stanza facendo sembrare un ambiente più alto o più basso, più piccolo o più grande e così via!

Il colore quindi è un ottimo alleato per quegli ambienti particolari: usato correttamente può ingannare la mente e, appunto, darci la sensazione di spazi diversi!

Oggi vorrei darti alcuni suggerimenti per usare il colore a tuo vantaggio per trasformare visivamente gli spazi secondo ciò che vuoi esprimere lì!

– COLORI CHIARI E COLORI SCURI

Questa differenza è abbastanza nota: i colori chiari ingrandiscono, mentre quelli scuri rimpiccioliscono.

I colori chiari rendono uno spazio anche più luminoso, perché riflettono la luce.

Se hai bisogno di ingrandire uno spazio è meglio l’utilizzo di colori chiari dappertutto, soffitto, muri e pavimento.

Se utilizzerai colori chiari anche per i mobili l’effetto sarà ancora maggiore.

Benché il bianco sia sicuramente il colore che riflette maggiormente la luce, quando parlo di colori chiari, non intendo solo quello.

TUTTI i colori, nelle loro tonalità meno sature aiutano ad ingrandire gli spazi!

Se è vero che i colori scuri rimpiccioliscono è anche vero che creano una sensazione di “vicinanza”!

Lo spazio sembra più intimo.

Il rischio è di rendere uno spazio un po’ soffocante, ma se usato in ambienti grandi e soprattutto ben illuminati il risultato sarà fantastico!

(credits: posterstore.it; room108.be)

– COLORI CALDI E COLORI FREDDI

Ormai lo sappiamo i colori caldi sono colori come il rosso il giallo e l’arancione, questo perché ricordano il tramonto, il fuoco e così via…

Danno appunto un senso di calore, rallegrano e sono invitanti, creando atmosfere piacevoli.

I colori caldi avvicinano e rendono gli spazi più intimi e accoglienti.

I colori freddi invece sono i blu, i viola e i verdi, perché ci ricordano l’acqua e la natura…

Danno una sensazione di ambienti freschi, sereni e rilassanti.

Aiutano ad ingrandire gli spazi perché danno l’illusione di muri che si allontanano.

Sono ideali quindi in spazi angusti  come corridoi o piccoli bagni.

Quando scegli un colore, devi avere ben chiaro le condizioni della stanza per usare quello giusto, quello che davvero ti aiuterà a vivere le sensazioni che vuoi in quell’ambiente.

(credits: Cleo Scheulderman; talianbark.com)

– COLORI NEUTRI

I colori neutri hanno un forte impatto visivo!

Ricordati che, esclusi i neutri puri che sono bianco, grigio e nero, tutti gli altri hanno un sottotono che devi tenere in considerazione.

Il sottotono è quello che farà la differenza nel risultato finale, perché renderà un neutro freddo piuttosto che caldo per esempio.

Anche tra neutri caldi renderà un ambiente più giallino o più rossastro e ovviamente influenzerà il mood percepito.

Parlo approfonditamente di colori neutri qui, in versione scritta qui.

I colori neutri sono fantastici come sfondo o base in interior design perché sono molto versatili e si abbinano ad ogni stile e ad ogni colore!

(credits cocolapinedesign.com; H&M Home)

 

– EFFETTI VISIVI

Ora che sai come i colori possono cambiare visivamente l’aspetto di una stanza vediamo come usarli per creare effetti visivi particolari!

– innalzare/abbassare il soffitto

Se hai una stanza con un soffitto basso, che soffoca un po’ colora le pareti e lascia il soffitto bianco.

Questo darà subito l’impressione di una stanza più alta.

Al contrario, se il soffitto è alto e sembra dispersivo colora il soffitto con colori più scuri rispetto ai muri!

Visivamente il soffitto sembrerà subito più basso e questo darà anche la sensazione di uno spazio più intimo!

(credits: @coelholimaarq)

 

(credits: Future; summerthorntondesign.com)

– allargare/restringere lo spazio

Per fare sembrare uno spazio più largo colora soffitto e parete opposta di un colore più scuro e lascia chiare le pareti laterali.

Questo avvicinerà, sempre otticamente, il soffitto e la parete in fondo.

Questo trucco è fantastico per ambienti lunghi e stretti come spesso accade con i corridoi!

Per restringere lo spazio, al contrario, dovranno rimanere chiari il muro in fondo e il soffitto, mentre con colori più scuri le pareti laterali.

Questo allungherà un po’ la stanza, rendendola visivamente più proporzionata!

(credits: @coelholimaarq)

(credits: @IndiverPlast; stherbb.us)

– accorciare lo spazio

Per rendere uno spazio grande un po’ più intimo dovresti colorare di un colore più scuro la parete in fondo e colori chiari sulle altre superfici.

La parete in fondo sembrerà più vicina e questo renderà lo spazio più invitante e accogliente.

(credits: @coelholimaarq; kmdesignco.com)

– accorciare le pareti

Per restringere, “accorciare” le pareti, l’ideale è fare una fascia di colore scuro nella parte alta del muro.

(credits: @coelholimaarq; living.corriere.it)

– ingrandire/rimpicciolire lo spazio

Lo abbiamo visto all’inizio con i colorai chiari e scuri, per rendere uno spazio più grande bisognerà colorare tutte le superfici di chiaro affinché possa riflettere più luce.

Questo darà l’effetto di uno spazio più arioso e grande.

Per accentuare questo effetto l’ideale è che pareti e soffitto abbiano lo stesso colore.

Va da se che se invece vuoi rimpicciolire una stanza dovrai usare colori caldi e scuri perché, come visto prima, avvicinano.

Questo è ideale in stanze molto grandi che se no potrebbero sembrare “vuote” e impersonali!

(credits: @coelholimaarq)

(credits: tailoredspace.com.au; igorsirotovarchitects.artstation.com)

 

Come hai visto il colore è davvero un alleato fantastico che oltre a dare il mood ad una stanza può anche aiutare a trasformare visivamente gli spazi un po’ particolari come corridoi lunghi e stretti…

Spero che questo articolo ti sia stato utile, nel caso fammelo sapere nei commenti e se pensi possa interessare a qualcuno sarò onorata se vorrai condividerlo.

Se poi hai bisogno di una consulenza per la tua casa non esitare a contattarmi!

Come creare una palette colori per la propria casa?

L’argomento colore è davvero affascinante che piace molto, mi fate spesso domande riguardo ai colori da scegliere per le vostre case!

Sapere scegliere e gestire i colori, infatti non è facile, ma è molto importante per ambientazioni armoniose che ci rappresentino nel profondo!

Allora vediamo di districare un po’ la matassa e cerchiamo di capire come creare una palette colori, una palette che ti rappresenti e che valorizzi la tua casa.

Progettare e scegliere i colori e i materiali che saranno presenti in casa è davvero importante per far si che i vari ambienti si parlino tra loro in maniera coerente e equilibrato.

La palette colore è davvero una delle prime cose da cui partire!

I colori, ormai lo sappiamo creano il mood e provocano sensazioni ed emozioni, quindi bisogna davvero sceglierli con cautela e consapevolezza!

Vediamo quindi i passaggi fondamentali per creare una palette colori adatta a te, ai tuoi gusti e al tuo stile!

–  PENSA ALLA FUNZIONE DELLA STANZA E ALLA PSICOLOGIA DEI COLORI

Colori diversi provocano sensazioni diversi, come eccitamento, rilassamento, introspezione, mistero, passione… e potrei continuare ancora…(parlo della psicologia dei colori qui)

Il colore può trasformare uno spazio:

– farlo sembrare più caldo o più freddo

– ampliarlo otticamente

– aumentare la sensazione di benessere

– illuminare gli spazi

Il colore è davvero lo strumento fondamentale per creare la giusta atmosfera!

(colori diversi, atmosfere diverse! Credits: mooielight.com; Sean Litchfield)

Per scegliere un colore devi porti alcune domande:

– qual è la funzione e lo scopo di quella stanza

– che sensazioni vuoi provare in quella stanza

– quale colore può aiutarti a raggiungere questo scopo?

Le risposte a queste domande ti aiuteranno a trovare il colore giusto!

Questo colore impatterà sulle sensazioni e sul comportamento e renderà lo spazio funzionale e adatto alle attività specifiche di quell’ambiente.

ATTENTA ANCHE A QUESTO…

Ci sono altri aspetti, un po’ più tecnici da tenere in considerazione

– dov’è ubicata la stanza?

– quante finestre ci sono e come sono orientate?

– c’è qualche cosa che possa modificare in qualche modo la percezione del colore?

Queste domande danno l’idea delle condizioni della stanza e aiutano, ancora di più nella scelta del colore (o almeno della sua luminosità e saturazione!)

Ti faccio un esempio, se in una stanza non entrasse luce diretta, è meglio usare colori chiari per poter dare all’ambiente maggior respiro e riuscire a riflettere maggiormente la luce indiretta.

Questo ti permetterà comunque di rendere più efficiente la luce naturale che, su colori chiari, riflette meglio!

– SCEGLI I COLORI NEUTRI

I colori neutri non possono mancare in una palette colori perché sono quelli che faranno da sfondo e saranno capaci di valorizzare i vari elementi d’arredo.

Muri dipinti con colori neutri lasciano spazio a svariate opportunità, ci permettono di mettere elementi d’arredo con colori più forti senza appesantire.

Nel scegliere il giusto neutro, la prima cosa che devi fare e capire se scegliere neutri caldi o neutri freddi.

(neutri freddi o caldi danno un risultato diverso. Credits: cocolapinedesign.com; H&M)

Scegli quelli che meglio possono rappresentare il tuo modo di essere e il tuo stile e che meglio possa valorizzare gli altri colori della palette e il tuo arredo.

Scegliere un neutro caldo o freddo può non essere facile a causa del suo sottotono.

Può capitare, per esempio, che scegli un bianco e che una volta pitturata la parete questa ti sembri giallina o azzurrina.

Questo capita a causa del sottotono.

Esclusi i neutri puri, bianco, nero e grigio, tutti gli altri sono ottenuti o dall’abbinamento di due colori complementari oppure aggiungendo un neutro puro al colore.

Ecco quindi che se il bianco non è puro ti può capitare quell’incoveniente che il bianco alla fine sulla parete risulti diverso!

Parlo di questo aspetto dei neutri più in dettaglio qui!

– SCEGLI IL COLORE ACCENTO

I colori accento sono molto importanti per creare movimento e contrasto e per enfatizzare elementi importanti dell’ambiente.

Avere scelto i colori neutri ti faciliterà la scelta del colore accento, che non devono per forza essere colori vividi, ma devono essere in contrasto con gli altri colori.

Per capire meglio: se tu avessi una casa con una palette di colori neutri chiari e aggiungessi dei tocchi di grigio scuro o nero, quello sarebbe comunque un colore accento, perché il contrasto tra neutri chiari e grigio scuro e nero è molto alto.

(Credits: leclairdecor.com)

Se invece vuoi dare un tocco di colore “vero e proprio” saranno utili le domande che abbiamo fatto all’inizio.

Se hai un salone in cui vuoi dare la sensazione di calma , rilassatezza e freschezza il verde potrebbe essere la soluzione giusta!

(Credits H&M)

Se decidi di avere più di un colore accento devi sapere come abbinarli, e per questo è importante conoscere la teoria dei colori e… usare la ruota dei colori!

Come??? Beh lo spiego qui.

C’è una piccola accortezza da seguire quando si sceglie uno o più colori accento: deve essere correttamente distribuito nell’ambiente.

Mi spiego meglio: supponiamo che scegli il colore verde, devi usarlo, per esempio, per una seduta, nei tessuti come i cuscini, il tappeto, le tende, negli oggetti e nei dipinti…
Ovviamente puoi dipingere una parete o una porzione di essa!

(Credit: interior by @interiors_dd)

Insomma non deve essere un unico punto di colore che altrimenti sembrerebbe solo messo là per sbaglio!

Fare questo ti aiuterà a creare ritmo, uno dei 6 concetti base dell’interior design (ne parlo qui) e a rendere il tutto coeso e armonioso.

Bene, ora sei pronta a creare la tua palette colori e a portarla in casa!

3 PICCOLE ATTENZIONI

Onde evitare grandi rivoluzioni usando colori che sulla carta ti piacciono usa queste 3 piccole accortezze.

  • Comincia da un muro o una stanza

Non si sa mai, inizia con una piccola porzione, giusto per essere sicura che i colori ti piacciano, che ti rappresentino e non ti stufino!

  • Prova le tinte

Ahimè la mazzetta colore NON è sufficiente per capire come sta un determinato colore in casa e nemmeno vederlo in negozio.

Fatti dare dove possibile piccoli campioni e provali sulle pareti…

Potrai anche vedere come si adattano ai tuoi ambienti e alla luce naturale e artificiale che hai.

La luce può cambiare la percezione dei colori.

  • Scegli dove usare il colore

Non è una scelta banale, colori chiari ingrandiscono, mentre quelli scuri rimpiccioliscono, quindi usare il colore in un posto piuttosto che un altro può cambiare la percezione degli spazi!

 

Se poi utilizzi colori diversi nelle varie stanze guarda anche a come comunicano tra di loro, se dalla cucina puoi vedere la sala da pranzo e decidi di mettere due colori diversi guarda che siano armoniosi.

(Credits: Sherwin Williams)

Il mio suggerimento è quello di usare un’unica palette per tutta la casa, con unica eccezione le camere dei bambini, e al limite usare più di un colore in una stanza e più di un altro nell’altra.

Questo crea armonia e coesione.

 

 

Spero che questo articolo su come creare la tua palette colori sia stata utile, nel caso sarei felice che me lo dicessi nei commenti!

Se vorrai condividere con altri questo articolo mi farà immensamente piacere.

Per qualunque dubbio non esitare a contattarmi!

Come scegliere i colori neutri per gli ambienti di casa?

I colori neutri sono davvero i colori molto utilizzati in interior, perché sono versatili e fanno da sfondo perfetto per l’arredo e per le forme e le geometrie architettoniche.

Aiutano a dare agli ambienti eleganza e danno un senso di calma.

Si fa presto però a dire “colori neutri”, ci sono in realtà alcuni fattori importanti che bisogna conoscere e considerare per capire come scegliere il colore giusto per la tua casa…

Vediamoli insieme.

QUALI SONO I NEUTRI?

Prima di tutto è importante capire quali sono i colori che definiamo neutri!

Di base sono tutti quei colori che non hanno un forte indice cromatico, insomma hanno una bassa intensità e saturazione.

I neutri si dividono in 2 categorie:

– neutri puri che sono bianco grigio e nero

– quasi neutri che si ottengono mischiando un colore con un neutro puro, oppure mischiando 2 colori complementari.

Ti faccio un esempio: se prendi un blu e gli aggiungi del bianco ad un certo punto perderà la sua saturazione fino a diventare un praticamente bianco, con un sottotono blu!

Questo bianco che è stato creato diventa a tutti gli effetti un colore neutro, ma si differenzia dai neutri puri proprio per via del suo sottotono.

1) ATTENZIONE AL SOTTOTONO

Il sottotono è quello che differenzia i quasi neutri ed è il motivo per cui non è così facile sceglierli.

È anche il motivo per cui spesso il risultato applicato al muro è diverso da quello che ci aspettavamo!

A causa di questo sottotono i neutri, anche se sembrano non contenere colori, in realtà ce l’hanno:

un bianco per esempio, a meno che non sia il bianco puro, potrebbe risultare più giallino o più blu a seconda del sottotono.

Questo cambia la percezione dell’ambiente, un bianco con sottotono giallo risulterà più caldo che uno con sottotono blu!

 

Ecco quindi che diventa essenziale, per sapere come scegliere i colori neutri giusti, sapere qual è il loro sottotono!

Riconoscere questo benedetto sottotono non è immediato, ma c’è un trucchetto per riuscire a scoprirli:

comparare il quasi neutro con un neutro puro.

In sostanza bisognerebbe appoggiare il campione del colore su un foglio di carta del neutro puro, il sottotono sarà subito chiaro!

Se prendi un neutro bianco da solo potrebbe sembrarti bianco e basta, ma se lo paragoni al bianco puro ti renderai immediatamente conto verso quale colore tende!

Lo stesso vale per grigi e neri!

2) NEUTRI CALDI E FREDDI

I quasi neutri, sempre per via del loro sottotono, si suddividono ancora in neutri caldi e neutri freddi.

Caldo e freddo sono un altro elemento importante da considerare quando si deve scegliere un colore neutro!

Sapendo qual è il colore di base di un determinato neutro, sarà facile posizionarlo sulla ruota del colore e capire così se si trova nella metà dei colori freddi o nella metà dei colori caldi.

Da questo si evince che neutri con sottotoni blu, viola, verde saranno freddi, mentre quelli con sottotoni rosso, giallo e arancio saranno caldi.

È importante scegliere la giusta “temperatura” di neutro, perché sarà lo sfondo e la base per i tuoi ambienti, per il tuo stile e per le sensazioni che vuoi vivere.

Saranno anche la base da cui partire per creare la tua palette colori.

I colori devono poter comunicare tra di loro per creare ambienti coesi e armoniosi.

Quindi conoscendo il sottotono del neutro che sceglierai potrai poi abbinarlo con altri colori  seguendo uno dei sei modi in cui è possibile combinare i colori con la ruota del colore (ne parlo qui).

3) ATTENZIONE ALLA LUCE:

Il tipo di luce presente nella stanza è un elemento fondamentale, perché altera la nostra percezione dei colori.

Una luce naturale diretta è diversa da una luce naturale indiretta e ovviamente da una luce artificiale.

Quella artificiale, come abbiamo visto in altre occasioni, cambia a seconda della temperatura colore delle lampadine che possono essere calde, neutre o fredde.

Per esempio un muro dipinto in bianco puro sembrerà giallino con una luce calda e blu con una luce fredda!

Per riuscire a mantenere la percezione dei reali colori l’ideale è che la luce ambiente, quella generale, sia neutra (di temperatura colore e molto altro sull’illuminazione ne parlo qui).

Per questi motivi sarebbe quindi ideale fare delle prove e dipingere una porzione di tutti i muri e osservare la loro resa durante la giornata, sia con luce naturale che artificiale.

Attenzione anche ai vari elementi presenti nella stanza e a come riflettono la luce perché anche questo riflesso cambierà il la percezione del colore.

4) STILE E ATMOSFERA

Sapere che stile e che atmosfera vuoi respirare in un determinato ambiente è un altro elemento importante per poter scegliere il colore neutro giusto per te.

Se vuoi dare  un’impronta invitante, calda e confortevole tendenzialmente i neutri caldi sono quello che fa per te.

(credits H&M HOME)

Se invece preferisci qualcosa di più sofisticato, fresco saranno più adatti neutri freddi.

(credits cocolapinedesign.com)

Se preferisci un stile minimalista i neutri puri sono l’ideale.

(credits rikreainteriors.it)

Spero che questo articolo ti sia stato utile per capire come scegliere i colori neutri per la tua casa.
in caso di dubbi non esitare a contattarmi.

Un paio di settimane fa abbiamo visto come abbinare legni diversi in casa (lo trovi qui), oggi voglio vedere con te come abbinare anche metalli diversi nell’arredamento!

I metalli hanno la capacità di portare luce, profondità e carattere agli ambienti portando anche quel tocco di lusso!

In casa le parti metalliche sono spesso nei dettagli:

– maniglie di armadi e armadietti;

– maniglie di porte e finestre

– rubinetteria

– gambe di sedie / tavoli e tavolini

– lampadari

– oggettistica

per questo motivo spesso capita di non fare attenzione al loro abbinamento e ci si ritrova magari con tanti metalli diversi in una stessa stanza.

Per fortuna, ammettiamolo, la maggior parte delle volte, essendo dettagli piccoli, non casca subito all’occhio se c’è un po’ di “confusione” in questi elementi e se non sempre si sposano bene tra di loro.

Eppure i dettagli, lo abbiamo detto mille volte, possono fare la differenza e se ben studiati possono elevare la percezione degli ambienti.

Se la “confusione” non casca subito all’occhio, l’abbinamento corretto invece lo farà!

I metalli sono davvero tanti: oro, argento, bronzo, ottone, rame, corten, acciaio…

varietà di metalli

Inoltre possono avere finiture diverse: possono, per esempio, essere lucidi, opachi, satinati, spatolati…

Ognuno di questi metalli ha un suo colore specifico e l’acciaio può anche essere colorato, si trova soprattutto in bianco e in nero…

Insomma capisci bene che le combinazioni possono essere davvero tante e che metterli tutti in uno stesso ambiente può diventare un po’ “too much”!

Allo stesso tempo introdurre un solo metallo in casa potrebbe risultare “noioso”!!

Vediamo quindi quali sono i modi migliori per abbinare metalli diversi per dare carattere ai tuoi ambienti!

1) SCEGLI LO STILE CHE VUOI DARE AI TUOI AMBIENTI

Come visto prima i metalli sono tanti e hanno anche molte finiture diverse.

Ognuna di queste si abbina meglio ad un particolare stile, l’acciaio per esempio non è il massimo nello stile rustico, meglio in uno stile moderno o contemporaneo.

2) METTI INSIEME MASSIMO 3 METALLI DIVERSI!

Se un ambiente è piccolo, forse è meglio limitarsi a mixare al massimo 2 metalli differenti, mentre puoi arrivare a 3 in ambienti più grandi.

In caso di abbinamento di 2 metalli puoi farlo in due modi:

– bilanciare i due metalli dandogli la stessa importanza, quindi mettendone uno stesso quantitativo.

– scegliere un metallo principale e mettere il secondo solo come metallo accento.

MIX DI 2 METALLI: BILANCIATO O SOLO COLORE ACCENTO

(Credit: Studio Mcgee; beckiowens.com)

In caso di abbinamento a tre non puoi dare la stessa importanza a tutto quindi devi per forza scegli il metallo che vuoi che sia “dominante”

Poi scegli un secondo metallo che accompagni in maniera meno prepotente il metallo dominante e, infine, un terzo metallo che sia il “tocco” in più, il colore accento che attira lo sguardo!

mix a tre metalli: uno principale e gli altri in dosi minori

(Credit Studio Mcgee)

la scelta del metallo dominante va fatta in accordo o in contrasto colore con il resto dell’ambiente.

3) USA METALLI IN CONTRASTO

mettere metalli differenti che però hanno lo stesso colore come alluminio e acciaio, non creerà contrasto e non farà percepire un vero mix di metalli.

mettere metalli in contrasto per interesse visivo

(Credit @lindyegalloway; simplenaturedecorblog.com)

Scegli metalli dai colori contrastanti per creare movimento e interesse visivo.

Possibilmente usa lo stesso metallo per tutti gli elementi che hanno la stessa funzione.

Per esempio in un bagno usa lo stesso metallo per tutta la rubinetteria e un altro per tutti i porta asciugamani e porta rotolo e un terzo per le maniglie.

Questo crea armonia!

4) BILANCIA I DIVERSI METALLI

Come per i legni evita di creare gruppi dello stesso metallo separati da altri metalli, al contrario cerca di non mettere troppo vicino gli elementi dello stesso metallo.

Per esempio, sempre in bagno, se hai un rubinetto in acciaio, evita di mettere lo specchio della stessa finitura, mettilo piuttosto in ottone!

non mettere gli stessi metalli tutti vicini, evita assembramenti

(credit Lindye Galloway Interiors; maisondepax.com)

Inoltre ripeti questa scelta più volte, per esempio nelle maniglie degli armadietti o nelle luci…

5) SCEGLI LA GIUSTA FINITURA

Lo abbiamo visto prima, lo stesso metallo può avere finiture diverse e ogni metallo avrà un impatto diverso a seconda della finitura che sceglierai.

i metalli hanno finiture diverse e cambiano l'effetto...

Scegli la finitura che meglio si accorda al tuo stile e alla tua personalità!

 

Spero che questo articolo ti sia stato utile per capire come abbinare la meglio metalli diversi, ma se hai dei dubbi non esitare a contattarmi!