Articoli

L’ho già detto più volte: in un momento storico in cui l’offerta immobiliare supera la domanda l’unico modo per riuscire a vendere casa in tempi brevi e a prezzo più alto è DIFFERENZIARSI dalla massa!

Come si fa? Preparando e fotografando adeguatamente il proprio immobile e poi pubblicizzandolo al meglio!

Come iniziare quindi?!
di seguito cercherò di riassumere i dieci step FONDAMENTALI per raggiungere un risultato ottimale:

  • STRUTTURE DANNEGGIATE

Capita spesso che chi mette in vendita la propria casa non ripari le piccole magagne, come una tapparella mezza rotta, pensando “lo farà chi compra!” .
Questo è un grande problema, perché i possibili acquirenti sottolineeranno il fatto di dover spendere soldi per queste riparazioni e faranno sicuramente offerte a ribasso, un ribasso decisamente maggiore di quello che potrebbe essere fare aggiustare!

 

  • DISORDINE E SPORCO
    Mi sembra strano doverlo dire, insomma mi pare che dovrebbe essere ovvio eppure non lo è! Spesso le case sono davvero lasciate andare!
    Naturalmente ognuno è libero di vivere come meglio gli pare, ma se deve vendere la propria casa e lo vuole fare velocemente e al prezzo più alto DEVE presentarla al meglio e ordine e pulizia sono davvero la base!
    Anche qui se no un possibile acquirente userà subito questo come alibi per abbassare il prezzo!

 

  • FOTO DI FAMIGLIA e oggetti personali in generale
    Sono tutte cose che distraggono e fanno sentire “ospiti” a casa VOSTRA!
    Chi visita l’immobile deve invece potersi concentrare sul potenziale dell’alloggio e immaginarsi a viverci dentro.

 

  • ANIMALI DOMESTICI
    Purtroppo non tutti amano gli animali, ma soprattutto ci potrebbe essere qualcuno allergico, quindi è bene farli uscire quando ci sono le visite, togliere tutto quello che appartiene loro dalla vista, arieggiare e pulire per eliminare eventuali odori e peli.
    Questo eviterà di perderci una fetta di possibili acquirenti!
    Se uno non ama gli animali o peggio è allergico non prenderà in considerazione la vostra casa anche se avesse tutte le caratteristiche che sta cercando!

 

  • MEDICINALI A VISTA
    La mente umana spesso agisce in base a sensazioni inconsce!
    Vedere una casa colmo di medicine o strumenti sanitari gli farà subito pensare ad ambienti poco sani e questo creerà inquietudine e disagio.
    Non si concentrerà sul resto e difficilmente comprerà casa vostre per una paura inconscia di ammalarsi!
    Può sembrare sciocco, ma è un meccanismo che si attiva involontariamente e di cui non ci rendiamo nemmeno conto.

 

  • GIOCATTOLI A VISTA
    E’ naturale che se avete dei figli non è che potete trasformare la loro camera, sarà visibile che è dedicata a loro, ma tenetela super ordinata, i giocattoli devono essere riposti negli armadi e nei cassetti!
    Una coppia che magari non riesce ad avere figli, potrebbe chiudersi e non acquisterebbe casa vostra.
    Siamo di nuovo di fronte ad un atteggiamento spesso inconscio che però possiamo prevenire per non perdere un possibile acquirente!

 

  • BUCATO, ASSI DA STIRO O PRODOTTI DA PULIZIA A VISTA
    Quando ci sono le visite evitiamo di stirare, di avere il bucato steso in qualche stanza.
    Rimandiamo pulizie e stiraggio a dopo (o prima per lasciare un buon profumo), le stanze devono essere belle libere per lasciare ai visitatori la possibilità di immaginarsi in quegli spazi senza distrazioni!

 

  • UMIDITA’ E CATTIVI ODORI
    Questo punto potrebbe essere inglobato nei primi due punti, ma merita di essere sottolineato!
    l’umidità e puzza non piacciono a nessuno!
    Quindi vediamo di capirne le cause e di risolvere il problema, altrimenti ci troveremo immersi di obiezioni e, ammesso che qualcuno si interessi comunque alla casa, si attaccherà a questo problema per richiedere un ribasso di prezzo anche molto cospicuo.

 

  • COLORI ALLE PARETI
    I colori sono molto soggettivi, quelli molto accesi alle pareti potrebbero non piacere per nulla ai possibili acquirenti.
    E’ decisamente consigliabile usare dei colori molto neutri, piuttosto bianco, onde evitare, ancora una volta di tagliare via una fetta di possibili acquirenti!

 

  • STANZE PIENE
    La stanze piene danno un senso di soffocamento!
    Cerchiamo di mostrare stanze il più libere possibile per far valutare bene gli spazi ai visitatori.
    Approfittiamo per cominciare a mettere via quello che non usiamo quotidianamente!

 

Questi 10 step sono il requisito minimo per una buona presentazione del proprio immobile, seguito da un minimo di allestimento, una fotografia professionale e una buona pubblicizzazione porterà a risultati inimmaginabili!
Provare per credere!
Compila il form qui sotto:

Scrivi qui

Purtroppo non c’è niente da fare, benché viviamo nell’era dell’immagine, se fai un giro nel web le immagini di interni che vedi, se non sono delle riviste di settore, lasciano decisamente a desiderare.

Portali di case in vendita o in affitto con foto che, permettimi, fanno accapponare la pelle!
Non hanno un minimo di appeal e errori davvero enormi e grossolani.
Le foto sono fatte velocemente con il cellulare o al massimo con una compattina…

Se cerchi una casa vacanza, un B&B o un albergo, le cose non vanno molto meglio… sono molto pochi quelli che hanno foto quanto meno gradevoli… Eppure la scelta del turista passa per prima cosa attraverso le immagini che scorrono sul sito!

Non parliamo se cerchi un professionista nel settore “casa”! Forse qualche interior designer fa fare (o fa) foto professionali alle proprie ambientazioni, ma tutti gli altri mostrano i propri lavori in maniera decisamente poco invitante!

E’ davvero un gran peccato perché si perdono enormi occasioni se non si da un’ottima immagine di se o del proprio lavoro!

Se fai parte di una di queste categorie
vendi / affitti casa, o sei un agente immobiliare
hai un albergo/B&B/hotel
hai un negozio d’arredi, sei un costruttore, un geometra o architetto
NON PUOI ASSOLUTAMENTE PERMETTERTI DI NON PRESENTARTI AL MEGLIO!!!

Ma quali sono gli errori più grossolani errori che vengono commessi?

  • Il primo errore sono LE LINEE storte! Orizzonti pendenti, verticali che cadono in avanti o in dietro!
    Gli ambienti sono contenuti dentro 4 mura che (esclusa la torre di Pisa) sono VERTICALI non pendenti! Anche il pavimento è assolutamente orizzontale se no i mobili scivolerebbero!
    Ora è pur vero che io vedo la stanza nei sui dettagli, magari è anche luminosa, di per se potrebbe essere anche una foto carina, ma queste linee storte ci danno un fastidio assolutamente inconscio e creano disagio!
    E’ una cosa ancestrale, le linee orizzontali sono “la madre” su cui si appoggia tutto, e quelle verticale “il padre” che tutto sorregge, se sono storte va tutto a rotoli!
  • Altro errore super frequente: ERRATE LUCI E OMBRE! Finestre e lampadari che sembrano palle di fuoco, zone di buio molto forti, sono, purtroppo, delle costanti!
    Le zone troppo luminose distraggono dal resto dell’immagine e quelle troppo buie creano una sorta di distanza portando a cambiare subito foto.
    Entrambi questi errori creano zone “poco chiare” e mancano di dettagli, lasciando l’osservatore con un senso di disturbo, ha l’impressione che cerchiamo di nascondergli qualcosa!
  • Spesso conseguenza della poca attenzione alle luci/ombre capita di avere foto con FORTI DOMINANTI di COLORE o MOLTO SCIALBE!
    Entrambe le immagini perdono di attrattiva, risultando anche sgradevoli!
  • Per gli annunci immobiliari, in maniera particolare, ma a volte anche in altre fotografie d’interni, purtroppo il DISORDINE spesso la fa da padrone! Oltre ai spesso troppi oggetti personali, ci sono cose che non sono al loro posto, chiavi e borse su tavoli e divani sono un classico. Ma capitano anche stendini, assi da stiro e anche letti disfatti! Anche la tavoletta dell’asse del wc alzata è abbastanza un must!

E’ importante che ci sia ordine, perché la confusione è assolutamente distraente!

  • Capita di vedere immagini FATTE A CASO, ovvero di particolari o angoli della casa che non dicono nulla e non fanno capire gli spazi! Le foto devono fare vedere tutto l’ambiente! Se si fanno foto di dettagli questi vanno contestualizzati!
  • Altro errore molto comune è il RIFLESSO di se stessi in specchi, vetri o qualunque altra superficie riflettente…
    La fretta, la scarsa attenzione all’insieme prima dello scatto portano a questo errore molto banale, ma che comunque crea un disturbo nell’immagine finale.

Per fare una fotografia attraente ed emozionale questi errori vanno assolutamente evitati!
Certo questo significa investire del TEMPO per osservare la scena, avere l’attrezzatura corretta (quanto meno un cavalletto per le luci e le linee!), e poi ancora tempo per poter “sviluppare” l’immagine, perché, come detto più volte, la macchina foto non vede come il nostro occhio e spesso non restituisce l’immagine esattamente come vista! Non significa alterare la foto, ma usare quegli strumenti per tirare fuori i dati e riprodurre esattamente ciò che il nostro occhio ha visualizzato.

Se non puoi metterti lì a curare ogni dettaglio per una fotografia che spicchi in mezzo alle altre non esitare a contattarmi compilando il form:

Scrivi qui

Hai messo la tua casa in vendita? Sei sicuro di avere tutte le carte in regola per venderla al meglio?

Scopri subito se stai commettendo uno o più errori che potrebbero compromettere la vendita di casa tua!

  • PREZZO SBAGLIATO

Il valore della tua casa non ha nulla a che vedere con i ricordi e le emozioni! Il suo prezzo è deciso dal mercato, non da te, e purtroppo devi accettare l’idea che i prezzi sono calati rispetto a qualche anno fa!
E’ possibile che tu l’abbia pagata di più, ma purtroppo questo non ha importanza!
Chiedere una cifra troppo alta ti farà perdere potenziali clienti!
Con internet tutti sanno fare delle ricerche e capire che la cifra che chiedi è fuori mercato sarà semplice, quindi le persone scarteranno il tuo annuncio a priori!

  • NON METTERSI NEI PANNI DI CHI COMPRERA’

Devi assolutamente uscire dai tuoi ricordi e guardare la casa come se la vedessi per la prima volta… devi metterti nei panni di chi quella casa la deve comprare e chiederti “Se stessi comprando io?”  Tu l’hai comprata anni fa, ci sono cose che cambieresti? Guardare con occhi diversi può aiutarci a vedere piccoli “difetti” che possiamo risolvere prima di mettere in vendita la casa!

  • NON PREPARARE LA CASA

L’offerta è tanta, la richiesta molto meno, non differenziare il proprio immobile preparandolo al meglio, non aiuterà la vendita.
Anche ammesso che qualcuno possa mostrare un interesse, si attaccherà ad ogni minimo dettaglio per chiedere un abbassamento del prezzo! Certo tu puoi rifiutare, ma il tempo passa e l’immobile resta fermo!
Ma poi pensaci un attimo, se decidi di vendere la macchina la presenti dopo essere andato su strade infangate oppure la lavi bene dentro e fuori e magari ci metti pure la cera?
Perché non fare lo stesso con la casa?
Non solo, prova a pensare di essere un acquirente (magari lo sei, stai vendendo, ma ne stai anche cercando un’altra), quali sono le case che decidi di andare a vedere? Ti piacciono le case dove c’è un gran disordine, ti piacciono quelle vuote poco comprensibili a livello di spazi o preferisci case accoglienti, ordinate e profumate?

  • ANNUNCI CON FOTOGRAFIE FATTE A CASO

Siamo nell’era dell’immagine eppure spesso le foto degli annunci immobiliari sono fatte in fretta, senza un senso logico, non mostrano bene le stanze, sono buie con le tapparelle abbassate… Queste fotografie fatte male possono lasciare la casa invenduta per anni!
Le immagini fatte così non hanno nessuna attrattiva e passano inosservate sotto gli occhi di chi cerca casa, e se nessuno vede l’annuncio nessuno chiederà di vedere la casa quindi NON la venderai!
un fotografo professionista mostrerà gli ambienti in maniera chiara e luminosa, queste foto spiccheranno nel mare di immagini mal fatte e attireranno l’attenzione, che sfocerà in una visita!

  • FARE DA SOLI NON È COSI’ FACILE COME SI PENSA

Lo so si cerca sempre di risparmiare qualcosa, quindi l’idea di fare da soli e mettere un annuncio di vendita sui vari portali pare essere la soluzione migliore, però il “pericolo” è in agguato:
– burocrazia
– documenti vari
– visite
– clienti poco fidati…
possono essere fattori primo di grande stress, poi ulteriore causa di casa invenduta!
Cerca un agente che ispiri la tua fiducia, è un esperto del settore e saprà aiutarti al meglio in tutto l’iter che ti porterà alla vendita!

  • ESSERE PRESENTI ALLE VISITE

Se tu non ci sei e lasci che sia il tuo agente di fiducia a fare le visite i possibili acquirenti si sentiranno più a loro agio ad esprimere i loro pareri! A te non diranno mai quello che davvero gli passa per la mente!
Se proprio devi essere in casa, lascia che sia l’agente a fare il giro con i potenziali compratori, evita di intrometterti, a meno che non ti vengano poste delle domande.
Naturalmente evita di avere ospiti, le persone si sentiranno a disagio temendo di “disturbare”!
E se hai degli animali fai in modo che siano fuori casa il tempo necessario, non tutti amano gli animali (purtroppo, ma è la verità).

 

Hai ancora dei dubbi o delle perplessità?

Contattami compilando il form:

Scrivi qui