Articoli

Quando si arreda casa è facile commettere alcuni errori, lo abbiamo visto qualche tempo fa (trovi qui il video e qui l’articolo), oggi vorrei entrare nello specifico degli errori che capita di fare arredando la camera da letto!

La camera da letto, più di ogni altro ambiente, è la stanza che deve rappresentarti di più, per rilassarti, sentirti veramente bene e avere un sonno davvero ristoratore.

Solo così potrai affrontare al meglio la giornata!

Vediamo allora gli errori più comuni che si fanno arredando la camera da letto:

1 – MOBILI COORDINATI

Questo punto lo abbiamo visto anche parlando di errori in generale, non c’è niente di veramente sbagliato in questo!

Ma, ammettiamolo, è la soluzione più semplice ed è molto improbabile che una camera da letto coordinata possa davvero rappresentare appieno la tua personalità!

Se poi siete in due l’improbabilità diventa impossibilità e la camera sarà un po’ triste e “piatta”!!

Non avere paura di osare un po’ e gioca con i contrasti, per rendere la camera più dinamica!

Nel scegliere i vari elementi dovrai solo avere cura che si “parlino a vicenda”, magari per il materiale o per i colori.

Se c’è un piccolo richiamo il gioco è fatto!

(credits: Dekoluce; rugsusa.com)

2 – SIMMETRIA A TUTTI I COSTI

Uno dei motivi per cui si prendono i mobili coordinati è per avere gli stessi comodini e creare una simmetria ai lati del letto!

Anche qui, nulla di veramente sbagliato, la simmetria crea un equilibrio perfetto e sappiamo che l’equilibrio è uno dei concetti base dell’interior design (qui trovi tutti i concetti base dell’interior design).

Ma la simmetria perfetta, di nuovo, potrebbe non riuscire a rappresentarti davvero!

Non avere paura di comprare comodini e lampade diverse, basterà mantenere l’equilibrio facendo attenzione ai pesi visivi!

Se da un lato, per esempio, hai un comodino importante, e dall’altro molto minimal, lo potrai bilanciare con una lampada più grande oppure con un quadretto o un oggetto dai colori un po’ più vivi!

(credits: architectureartdesigns.com; westwing_es)

3 – ALTEZZA COMODINI

A proposito di comodini, bisogna fare attenzione alle loro altezze!

Il comodino infatti deve essere facilmente fruibile per poter appoggiare o prendere le cose con semplicità!

L’altezza del comodino dipenderà dall’altezza del tuo letto, materasso compreso!

L’ideale è che sia alla stessa altezza del piano del materasso, questo non solo perché sia facile da raggiungere, ma anche per creare una visuale armoniosa.

Laddove non fosse possibile, meglio un po’ più alto che più basso, ma che sia al massimo 10 cm più alto.

(credits: puresaltinteriors.com; blissfuldesignstudio.com)

4 – COLORI TROPPO ACCESI – FANTASIE TROPPO IMPATTANTI

La camera è il posto in cui la parola d’ordine è RIPOSO, ci si deve rilassare!

Colori forti come rosso, giallo, arancione, sono colori eccitanti, il rosso in particolare accelera il battito cardiaco!

Meglio usare colori neutri, che siano caldi o freddi, oppure i colori rilassanti del verde (che non sia un verde brillante!).

Lo stesso vale per le fantasie: se sono troppe e predominanti, non aiuteranno un sano riposo.

Non puoi fare a meno del colore vivido?

Non devi rinunciarci, ma usali in elementi più piccoli, come cuscini, coperta o qualche oggetto.

Questo ti permetterà di avere i colori che ami senza però turbare il tuo relax!

(credits: greerinteriordesign.com; arch-predmet.com)

5 – SEMPLICE COPRILETTO

Tante volte si mette su letto un semplice copriletto da tirare su velocemente al mattino, oppure il copri piumone.

Certo la funzionalità è tutto, ma il letto sarà un po’ triste e piatto!

Come per il punto precedente meglio non usare copriletti o copripiumoni con fantasie e colori esagerati, perché sarebbero un po’ un pugno in un occhio.

È bene però vestire il letto con dei cuscini, dalle grandezze, colori e trame diverse.

Questo darà un po’ di ritmo, ma senza esagerare, portando alla camera sofisticatezza ed eleganza.

Puoi anche aggiungere una coperta al fondo del letto per dare un po’ di brio!

(credits: studio-mcgee.com; oneaffirmation.com)

6 – NESSUN PUNTO FOCALE

Creare un punto focale è sempre importante, ma spesso in camera da letto non lo si fa con attenzione, limitandosi eventualmente a mettere un semplice quadro o una galleria di foto sopra il letto!

Non voglio demonizzare il quadro o la galleria, ci mancherebbe, nulla di sbagliato, l’importante sarà prendere un quadro o comporre una galleria che davvero spicchi sul resto della stanza.

Ma questo non è l’unico modo per creare un punto focale!

Potrebbe essere il letto stesso, con una testiera importante, magari fai da te.

Se si vuole usare il muro dietro al letto si potrà usare una bella carta da parati (attenzione sempre a fantasie e colori) oppure usare la boiserie!

Anche usare un colore più saturo (non vivido) rispetto alle altre pareti, un colore che valorizzi il letto può essere una valida alternativa.

Parlo nello specifico di punti focali qui, e se vuoi idee per una parete letto originale invece ne parlo qui!

(credits: var-dags-rum; Domino)

7 – LUCE E ILLUMINAZIONE

È importante approfittare al massimo della luce naturale, cercando di non ostacolarla in alcun modo.

Usa quindi tende filtranti per proteggere la privacy, senza però bloccare l’entrata della luce del sole.

Se possibile usa qualche specchio per raddoppiare la luce in camera da letto, le darai, oltre che più luce anche un tocco di eleganza.

La luce artificiale è importante quanto quella naturale e va scelta con cura: in camera da letto la luce deve essere soffusa, sempre per aiutare a rilassarsi.

La luce diretta non è consigliabile, quindi è bene prendere lampadine opache e soprattutto un paralume per diffondere e ammorbidire la luce.

È molto importante anche prestare attenzione alla temperatura colore delle lampadine: è provato scientificamente che una luce fredda può provocare stress e depressione!

In camera da letto la luce calda è da preferirsi, ricorda il tramonto e aiuta il rilassamento.

Se vuoi saperne di più sull’illuminazione ne ho parlato qui!

(credits: sherricalnanhome; theeverygirl.com)

 

Spero che questo articolo sulgi errori che si fanno arredando la camera da letto ti sia stato utile e ti sia piaciuto, nel caso fammelo sapere nei commenti!

Sentiti libero/a di condividerlo con chiunque tu pensi possa essere interessato, ne sarò onorata e mi aiuterà a farmi conoscere.

Se senti che la tua camera da letto, o qualche altro ambiente della casa, non ti rispecchia abbastanza non aspettare oltre e prenota la tua consulenza personalizzata, ti basta contattarmi!

 

 

Vorresti una camera da letto che sembri più lussuosa?

Allora questo articolo fa per te!

Qualche tempo fa ho scritto un articolo su come rendere la casa più lussuosa, e, trasformato in video è stato in assoluto tra i più visti del canale…

Visto che l’argomento ti piace ho deciso di entrare nel dettaglio della camera da letto!

Leonardo da Vinci diceva “La semplicità è la suprema sofisticazione” e questo si può applicare in tutti i campi (pensa ad Audrey Hepburn in “Colazione da Tiffany”…) anche in interior!

Quindi quando si vogliono spazi eleganti, attraenti e lussuosi dobbiamo prima di tutto ricercare la semplicità!

1 – COLORI NEUTRI

Se vuoi che la tua camera da letto sia elegante e sembri più lussuosa dovrai trovare la giusta palette colori.

L’ideale è scegliere colori neutri, come bianco, beige e grigio, per i muri e per il mobilio più grande.

I neutri sono davvero la scelta migliore per esprimere lusso ed eleganza, anche perché sono versatili e facili da abbinare, e aiutano a creare ambienti piacevoli che stimolano il relax!

Come fare se ami i colori?

I colori accesi stimolano la mente e rischiano di non permetterti un relax completo, questo però non significa che non puoi usarli!

Ci sono 3 modi:

– il tuo colore preferito desaturato

L’ho detto quando ho parlato di neutri, se ad un colore aggiungi molto bianco questo diventerà un colore neutro con sottofondo di quel colore (puoi aggiungere nero per avere un neutro scuro).

Questo ti permetterà di avere il tuo colore preferito, ma non essendo acceso non avrà la componente eccitante!

– colori pastelli

Blu, verde o rosa pastello, sono colori tenui che comunque, abbinati a neutri, danno un poco di movimento pur rimanendo soft!

– a piccole dosi come colore accento

non devi rinunciare al colore vivace, se lo ami e lo vuoi in camera tua, lo potrai aggiungere come colore accento in alcuni oggetti come i cuscini!

Se lo stesso colore poi lo hai anche a parete in versione desaturata avrai un effetto wow assicurato!

La scelta del neutro dipenderà dallo stile che hai scelto per camera tua.

Stili come il minimalista, lo scandinavo e il contemporaneo prediliscono neutri puri come bianco, nero e grigio per mantenere la loro formalità e la pulizia dello spazio.

Altri stili come il classico, il japandi, il boho si abbinano bene a neutri caldi.

(credit: Westwing Italia; thespruce.com)

2 – CARTA DA PARATI

Ormai in commercio ci sono tantissimi tipi di carte da parati, e questo elemento davvero potrebbe essere un modo per rendere la camera da letto sofisticata e lussuosa.

Mantenendo colori neutri o comunque non troppo vivaci come spiegato prima, potresti decorare la parete letto con carta da parati.

Renderà quella zona il punto focale e se ben scelta darà ancora più importanza al letto, che è l’elemento principale della camera.

(credit: westwing.it; istockphoto.com)

3 – PIANIFICAZIONE DEGLI SPAZI

La pianificazione degli spazi è fondamentale per avere spazi gradevoli da vedere.

Non è tutto solo questione di estetica, così come non è solo questione di funzionalità, ma del bilanciamento corretto di questi due aspetti!

Per una camera da letto che possa sembrare più lussuosa è molto importante calcolare bene lo spazio “di manovra”.

Lo spazio tra i vari elementi deve essere sufficiente per potersi muovere facilmente!

Non solo questi spazi vuoti sono importanti anche per fare riposare gli occhi!

È quindi essenziale, prima di comprare i vari mobili fare una pianta in scala della stanza e di tutto quello che vorresti comprare.

Questo ti permetterà di posizionare al meglio tutti i pezzi ed eventualmente modificare quegli elementi che potrebbero risultare troppo ingombranti!

La prima cosa da vedere è di poter aprire porte e finestre senza ingombri e poi lo spazio di manovra tra i vari pezzi dovrebbe aggirarsi intorno agli 80 cm!

Se la stanza è piccola allora sarebbe meglio pensare ad elementi multifunzionali come un letto contenitore, per limitare il numero di mobili o complementi che creerebbero disturbo sia visivo che di movimento!

(credit: Akahana Homes Residences; Solteiras Noivas Casadas)

4 – VESTIRE IL LETTO

Il letto, come detto poco prima, è l’elemento principale della camera da letto e quindi è quello che dobbiamo curare di più!

Per un aspetto sofisticato è bene abbinare diversi tipi di tessuti che abbiano, magari, trame diverse.

Non è obbligatorio che il letto sia BIANCO per essere elegante!

Anche qui, come per i colori in generali, usa soprattutto neutri, magari di diverse tonalità e usa anche, come detto prima, trame diverse!

Per dare quel tocco in più usa un bel copriletto, ma aggiungi anche una coperta che abbia un tessuto differente:

– la puoi mettere ben piegata tutto lungo i piedi del letto per un aspetto più classico

– o quasi lanciata lì per caso., per un aspetto meno formale.

Questo creerà del contrasto dando maggior interesse alla stanza.

Saranno importanti anche i cuscini, perché daranno sontuosità al letto.

(parlo in dettaglio di cuscini qui!).

(credit:desenio.it; decoraideas.com)

5 – TENDE

Le tende sono importanti se vuoi far sembrare la tua camera da letto più lussuosa!

Per ottenere un aspetto elegante bisogna saper scegliere le giuste tende, che abbiano le giuste dimensioni e corrette proporzioni con il resto!

Qualunque sia lo stile che sceglierai ricorda che la tenda deve essere più larga di 1,5/2 volte la larghezza della finestra, esse, infatti devono “sporgere” lateralmente di una decina di centimetri.

Questo farà sembrare la finestra più larga e, aprendo le tende permetterai alla luce naturale di penetrare meglio!

Il bastone delle tende deve essere messo il più vicino possibile al soffitto per dare maggior respiro alla finestre e farla sembrare più grande.

In caso di soffitti molto alti è importante comunque posizionare il bastone almeno una quindicina di centimetri al di sopra della finestra.

Usa tende che arrivino a pavimento, le tende corte rimpiccioliscono l’ambiente.

Se proprio diventa impossibile o scomodo avere una tenda lunga, meglio optare per un pannello a vetro!

Scegli un bel supporto per le tende, in metallo o in legno e, ove necessario prendi dei bei terminali, che seguano bene lo stile della camera.

Attenzione ai tessuti, quando si dorme è importante riuscire a bloccare completamente la luce, quindi se non hai scuri, ante o tapparelle che possano fare ciò pensa all’opportunità di un doppio tendaggio, mettendone uno filtrante e uno oscurante!

Il doppio tendaggio apporta inoltre un po’ di contrasto e questo renderà la camera da letto ancora più elegante e la farà sembrare più lussuosa!

(credit: mydomaine.com; inredningshjalpen.com)

6 – PROFUMI

Lo abbiamo già visto, la percezione di uno spazio non è solo visivo, ma anche quello che sentiamo con altri sensi come il tatto e l’olfatto!

I profumi sono davvero importanti, non devono essere aggressivi, va da se, ma aggiungere essenze in camera da letto la renderà subito più sofisticata.

Lo puoi fare tramite candele profumate, diffusori con oli essenziali e vasi di fiori freschi!

Un profumo delicato aiuta a rilassarsi completamente!

(credit: westwing.it)

7 – PIANTE

A proposito di profumi, le piante apportano il profumo della natura, ma non solo!

Anche le piante apportano eleganza e lusso ad una camera.

Inoltre purificano l’aria rendendola più salubre!

Se vuoi conoscere le piante ideali per una camera da letto ti basterà guardare questo video!

(credit: westwing.it)

8 – SPECCHI

Qualunque sia la dimensione della tua camera uno specchio grande è indispensabile per rendere una stanza elegante e lussuosa!

Lo specchio aiuta a illuminare la stanza grazie alla sua capacità di riflettere la luce, inoltre darà l’impressione di una stanza più spaziosa.

Non è solo un elemento funzionale, ma anche un modo per aumentare lo stile, conferendo carattere all’ambiente.

Puoi appenderli al muro o, se particolarmente grandi, anche appoggiarli a terra.

L’importante sarà scegliere uno specchio che per stile, forma , materiale dell’eventuale cornice riesca a completare ed enfatizzare lo stile e il decoro che hai scelto!

Se la tua camera è piccola ti consiglio di posizionare lo specchio dove possa riflettere al meglio la luce, ma soprattutto in modo che rifletta una zona ordinata!

Questo farà sembrare la stanza più grande!

(credit: ramadaneidrecipes.com; Micheala Diane Designs)

9 – ILLUMINAZIONE

La luce è fondamentale e può cambiare la percezione degli spazi.

Per far sembrare la stanza più lussuosa, non usare solo una luce centro volta!

Distribuisci piuttosto la luce usando più fonti luminose:

– strisce led nascoste in una cornice che segue il perimetro della stanza, per una illuminazione generale

– luce specifica per la zona armadi

– abatjour

– piantane!

Più punti luce hai maggiore sarà anche il confort visivo oltre ovviamente a decorare!

Forma, materiali delle lampade dovranno, come sempre, esaltare lo stile della tua camera da letto.

Per gli abatjour, non avere paura di osare… non sei obbligata ad usare le stesse lampade, al contrario usarne due tipi diversi potrebbe creare un po’ di contrasto e movimento.

Le due lampade, diverse, devono avere un punto in comune, che può essere la forma, il colore o il materiale.

Se vuoi saperne di più su come scegliere le luci, ne parlo qui!

(credit: ramadaneidrecipes.com; lights.com)

 

Spero che questo articolo ti sia piaciuto e ti sia stato utile, mi farebbe piacere avere la tua opinione nei commenti.

Se vorrai condividerlo con qualcuno a cui pensi possa interessare questo argomento ne sarò onorata!

Se invece hai bisogno di una consulenza per casa tua o anche solo una stanza non esitare a contattarmi!

È una domanda che mi viene spesso rivolta: “come posizionare gli arredi nelle varie stanze per sfruttare al massimo gli spazi?”

Quindi oggi cercherò di darti alcuni suggerimenti su come muoverti, stanza per stanza!

Prima ti do 3 suggerimenti che valgono per qualunque ambiente.

1 – PENSA ALLA FUNZIONE CHE VUOI DARE A QUELLA STANZA

Quando pensi a mettere dei mobili in un determinato spazio, pensa a come vorresti usare quello spazio o a quale funzione si adatta meglio alle tue esigenze, vuoi per lo spazio, oppure per la sua posizione all’interno della casa.

Sapere cosa vuoi fare in quella stanza ti permetterà di scegliere i mobili e i complementi più adatti e organizzare gli spazi in maniera più funzionale per te!

Per esempio potresti volere il salotto come zona conviviale, non ti limiterai quindi ad avere un divano, ma magari ne prenderai due e li metterai uno in fronte all’altro.

Se però lo stesso salotto lo usi più che altro per guardare la televisione, capisci che la soluzione di prima non è delle migliori!

Meglio un divano che possa stare davanti alla televisione.

a seconda della funzione posiziona i mobili

(credit: lbmdesignstudio.com; @carinas_385)

2 – PARTI DAI MOBILI PIÙ GRANDI

Sembra una banalità, ma non lo è!

Se non si fa attenzione si rischia di creare disarmonia e disequilibrio.

Partire dal mobile più grande ti aiuterà poi ad aggiungere gli altri mobili che ti servono in modo che restino proporzionati al primo e che si possa creare così un buon equilibrio tra gli elementi.

parti dal mobile più grande

(credit: etsy.com, Pure Salt interiors)

Un buon design, l’ho detto spesso, è questioni di proporzioni-scala e equilibrio: se non parti dal pezzo più grande il rischio è di sovraffollare la stanza rendendola soffocante!

3 – CONSENTI SEMPRE IL PASSAGGIO

Nel posizionare i mobili guarda sempre alla facilità di fruizione, entrare muoversi e uscire dalla stanza deve essere facile!

Quindi rifletti su come le persone entrano escono e vivono la stanza (ovviamente tu in primis!)

È importante potersi muovere con agilità, senza dover fare la corsa ad ostacoli, la fluidità dei percorsi renderà gli ambienti ancora più funzionali!

(credit: optimaproperties.com)

Questi tre suggerimenti, come detto prima, vanno bene per capire come posizionare gli arredi ogni ambiente, ora andiamo a vedere consigli più specifici per ogni stanza

LIVING

4 – CERCA IL PUNTO FOCALE

Nel living il punto focale potrebbe essere la parete della televisione, oppure un camino, o per i più fortunati, una bella vetrata con vista mozzafiato.

dal punto focale e poi sistema i mobili

(credit: @decoratinglife.ca; Pinterest)

Trovato questo posiziona l’arredo in modo che sia rivolto a questo, per enfatizzarlo ancora di più.

5 – CREA UNA ZONA “CONVERSAZIONE”

Come detto prima, magari usi il living soprattutto per guardare la televisione, ma è facile comunque che capiti di avere degli ospiti in casa.

Un solo divano grande lineare non è il massimo per favorire la conversazione.

Meglio un divano angolare, se c’è lo spazio oppure un divano più piccolo e qualche seduta.

Questo ti permetterà di mantenere la funzione principale di guardare la televisione senza però rinunciare a ad una piacevole chiacchierata con gli amici e parenti.

comodo alla conversazione

(credit: hgtv; Marc Williams Furniture)

Ricorda anche di avere vicino alle sedute qualche piano di appoggio, come il coffe table, questo permetterà a te e ai tuoi ospiti di poter appoggiare eventuali bicchieri o piatti!

Nota bene: NON è obbligatorio che mobili e divani siano per forza contro le pareti!

CAMERA DA LETTO

6 – USA IL LETTO PER ATTIRARE LO SGUARDO

In alcune stanze non hai molta scelta e devi per forza posizionare il letto in un certo modo, ma dove invece puoi, pensa a come vuoi usare il resto dello spazio.

In camere grandi potresti volere uno studiolo, oppure una piccola zona relax… in base a questo allora decidi dove mettere il letto!

(credit: etsy.com; Maisons du monde)

Ricorda che, come per il living, non è obbligatorio che il letto sia contro il muro, potresti metterlo anche in maniera trasversale.

SALA DA PRANZO

7 – SCEGLI IL GIUSTO TAVOLO

Questo lo abbiamo visto nel dettaglio qualche settimana fa (qui trovi l’articolo e qui in versione video), capite la grandezza dello spazio che possiamo dedicare alla sala da pranzo si potrà scegliere il giusto tavolo, come forma e grandezza.

Sarà importante avere un tappeto proporzionato, soprattutto se la zona pranzo fa parte del living, per dividere otticamente gli spazi.

Al tavolo seguiranno le altre scelte come illuminazioni e sedie ed eventuali credenze!

Pur essendo chiara la funzione della sala da pranzo, sarà importante, per la scelta e il posizionamento dei mobili, capire quanto e come usi questa stanza.

(credit: curateanddisplay.co.uk; thelilypadcottage.com)

Se ami avere spesso tanti ospiti allora ovviamente sarà più funzionale avere un tavolo grande (sempre proporzionato allo spazio, mi raccomando!) e magari sacrificare invece mobili per riporre.

Al contrario, se hai un numero più intimo di ospiti potrai optare per un tavolo più piccolo magari allungabile e avere così più spazio per altri mobili.

 

Spero che l’argomento sia stato di tuo gradimento, se hai delle domande scrivile nei commenti!

Se poi hai dei dubbi su come arredare casa tua non esitare a contattarmi!

È importante decorare bene la camera da letto perché è l’ambiente più intimo della casa ed è il più importante, visto che è dove riposiamo e quindi ricarichiamo effettivamente le pile.

Mobili, colori, tessili e oggetti sono i mezzi che aiuteranno a creare l’atmosfera dei nostri ambienti e nella camera da letto questo assume ancora più importanza.

Oggi vorrei parlare di 10 elementi fondamentali che devono essere presi in considerazione nel decorare la camera da letto, che ti aiutino a farti sentire a tuo agio e rilassata.

Un buon sonno permetterà di affrontare qualunque giornata nel migliore dei modi.

1) COLORI CALDI

Mi ripeto, ma il colore ha un ruolo davvero importantissimo nelle case.

Avendo un risvolto psicologico scegliere il giusto colore diventa fondamentale, il rischio è di non sentirsi a proprio agio e, in camera da letto, non riposare correttamente!

In camera da letto è consigliabile scegliere colori che rilassano e calmano.

(Fabmood.com)                                                                               (Fabmood.com)

(Fabmood.com)                                                                               (Fabmood.com)

I colori della terra, i sabbia, gli azzurro polvere, i verdi e i rosa tenui sono colori che suggeriscono tranquillità e serenità.

Questo non significa dover rinunciare a colori un po’ più accesi, in questo caso l’ideale sarà usarli come colore accento, magari nel copriletto, o nei cuscini, mantenendo colori più neutri nel resto della stanza.

(Apartmenttherapy.com)                                                                   (caldwellflake.com)

2) SPECCHI

Lo specchio, specie se verticale è funzionale perché ti aiuta a preparati per la giornata!

Riflettendo la luce renderà la stanza più luminosa, arieggiata, facendola sembrare anche più grande!

Inoltre conferisce stile e carattere alla tua camera da letto, avendo diverse forme e grandezze tra cui scegliere!

(coolchicstylefashion.com)                                                                      (songofstyle.com)

3) FRAGRANZE

Come detto più volte un buon design non si limita alla parte estetica, bisogna vivere un ambiente con tutti e 5 i nostri sensi.

L’olfatto è uno di questi ed è tra i più potenti, perché i profumi possono influenzare l’attività cerebrale.

È provato che alcune fragranze apportano benefici sul nostro benessere.

Una buona fragranza in camera potrà aiutarti ad addormentarti più facilmente.

Lavanda, vaniglia, gelsomino, camomilla, bergamotto e rosa sono tra le migliori essenze per favorire il sonno, perché aiutano a rallentare il nostro sistema nervoso.

Candele profumate, diffusori, fiori, sono tutti modi per portare in camera le tue fragranze preferite.
Questi poi saranno utili anche per dare quel tocco estetico in più alla stanza.

(Etsy.com)                                                                                     (pfcandleco.eu)

(theoakcollective.com)                                                                               (unsplash.com)

4) TENDE

Come per il soggiorno, le tende vestono le finestre e completano la stanza e le danno calore.

E, anche qui, saranno il modo migliore per introdurre colori e fantasie!

Le tende inoltre potranno essere utili per oscurare la stanza e permetterti così un sonno migliore.
Se la luce è importante di giorno, devi sapere che la notte anche un piccolo barlume di luce diminuisce il tuo apporto di melatonina rovinando il tuo riposo.

Per fare questo l’ideale è usare due tipi di tendaggi diversi, uno leggero, per lasciare passare la luce di giorno, mantenendo la privacy e uno più spesso che possa oscurare la stanza quando necessario, e soprattutto di notte.

(estiloydeco.com)                                                                                       (inredningshjalpen.com)

5) PIANTE

Forse anche tu sei cresciuto con l’idea che le piante in camera non si possono tenere, perché assorbono ossigeno e rilasciano anidride carbonica!

Invece così non è! perché, seppur vero che di notte rilasciano anidride carbonica, questa è talmente poca da non avere il minimo impatto su di noi (se fai diventare la tua camera una foresta, magari sì, ma in generale…)

Gli effetti positivi invece sono tantissimi:
– assorbono le sostanze nocive presenti negli ambienti di casa, migliorando la qualità dell’aria che respiri
– hanno un risvolto psicologico importante perché ti fanno sentire più vicino alla natura…

L’aloe vera, spatifillo, sanseveria, orchidea, pothos, lavanda sono ideali per la camera da letto (se non l’avevi vista qui c’è l’intervista a Simona Borgia proprio sulle piante nella camera da letto).

(@arrowsandapricots)                                                                              (ingredientsldn.com)

La giusta pianta per la tua camera da letto non solo purificherà l’aria facendoti sentire più rilassata e favorendo quindi il riposo, ma darà freschezza e vivacità alla stanza.

Con i giusti vasi, poi, darai anche un tocco di design!

6) TESSILI MORBIDI

Sentirsi avvolti e coccolati prima, durante e dopo il sonno farà davvero una grande differenza!

Tappeti, cuscini e biancheria letto devono risultare morbidi e piacevoli al tatto per farti rilassare al 100% e sentirti sempre a tuo agio.

(cottage-bound.com)                                                                      (cottage-bound.com)

L’aggiunta di una coperta, quasi buttata lì aggiunge calore, morbidezza e colore e sarà un tocco in più per decorare la tua camera da letto.

7) LUCE CALDA

La luce è ovviamente super importante in ogni ambiente della casa, ma assume un ruolo di primaria importanza soprattutto in camera da letto.

Una luce calda, morbida e indiretta è l’ideale per creare un’atmosfera intima e rilassante.

Le lampadine per questa stanza dovranno essere scelte con una temperatura colore calda sui 2700 gradi kelvin (se vuoi saperne di più parlo di illuminazione e temperatura colore qui)

Per gli abatjour, predilisci quelli con paralume che possa ammorbidire la luce e lampadine con lumen non troppo alti, ti servono solo per leggere, non per illuminare tutta la stanza!

(Adrienne DeRosa ph)                                                                      (dserbadesign.com)

8) ELEMENTI CONTENITORI

Il disordine è decisamente anti estetico quindi elementi contenitori sono davvero essenziali.

Non parlo solo dell’armadio, o, per le più fortunate, della cabina armadio, ma anche cassettiere, comodini e, perché no, panche e pouf contenitori.

Questo aiuterà a riporre quante più cose possibili lasciando la stanza in ordine questo la farà sembrare anche più ampia.

            

(jacquelynclark.com)                                                                (weswingnow.it)

Inoltre, esteticamente, aggiungeranno colore e materiale e/o potrebbero essere dei pezzi particolari che renderanno la tua camera davvero unica.

9) UNA SEDUTA IN PIÙ

Una seduta in più, vicino o ai piedi del letto, aumenta la funzionalità della tua camera da letto aiutandoti ad aggiungere anche del colore e materiale.

Puoi usarlo per sederti quando devi metterti le calze o le scarpe o per appoggiare un vestito, senza dover appoggiarti al letto, quello serve per dormire!

Se la camera è piccola un pouf contenitore può essere utile per riporre!

(cityfarmhouse.com)                                                                                 (mydomaine.com)

Una panca, una poltroncina o un pouf appunto daranno poi quel quid in più che darà carattere alla tua camera.

10) DECORI PERSONALI

Infine, ma non ultimo, rendi lo spazio davvero tuo usando decori e oggetti che ti rappresentino.

Il tocco personale non può mai mancare, tanto meno in camera da letto per rendere l’ambiente famigliare e intimo.

Fotografie, quadri, souvenir, libri e oggetti vari che hanno un valore per te sono l’ideale per lasciare la tua impronta nella tua camera.

Possono essere il pezzo unico, il punto focale che attrae lo sguardo o possono essere in qualche modo amalgamati riprendendo colori e forme di altre parti della camera da letto.

(etsy.com)                                                                                                     (society19.com)

Aggiungeresti qualcosa per decorare la camera da letto?

Fammelo sapere nei commenti!

E per qualunque dubbio non esitare a contattarmi!