Articoli

Oggi vorrei riparlare di HOME STAGING nella sua accezione più ampia… ovvero come rendere appetibile un immobile messo sul mercato immobiliare delle LOCAZIONI!

Spesso ho parlato di home staging per la vendita, di come creare una scenografia, un’emozione per far i che i visitatori se ne innamorino subito e la vogliano comprare.
Ma per gli appartamenti che si mettono in affitto come funziona???
Se l’alloggio sarà affittato vuoto è consigliabile lasciarlo vuoto, perché poi un possibile inquilino si aspetta di trovare ciò che aveva visto durante la visita (cosa che non succede per una casa in acquisto). Però, anche in questo caso, qualche piccolo accorgimento è d’obbligo: la casa deve essere pulita, e in ordine in primo luogo la casa deve essere imbiancata, poi NON si deve lasciare un bagno fatiscente, anche i bagni di una volta devono essere curati e sistemati! Possibilmente anche i serramenti interni ed esterni devono presentare bene. Una fotografia professionale aiuterà comunque l’annuncio a spiccare in mezzo agli altri. In questa situazione mancherà la componente emozionale, lo sguardo non sarà “veicolato” sui pregi della casa e quindi si noteranno per forza TUTTI i difetti… vediamo di  ELIMINARLI!!!

Quando si tratta di affitti arredati…beh… lì comportiamoci esattamente come per la vendita, creiamo l’emozione!!! Non sarà più una semplice scenografia, bisognerà mettere i mobili necessari per poter vivere davvero…
Se guardate sui vari portali vedrete davvero di tutto, spesso le case messe sul mercato delle locazioni ammobiliate diventano il ricettacolo di tutti quei mobili, nostri o “della nonna” che non sappiamo dove mettere! EVITIAMO!!! si perché la maggior parte delle volte sono davvero un’accozzaglia di vari stili e colori che fanno a pugni!!!

Chi affitta spesso cerca alloggi già arredati per non avere l’onere di cercare mobili che poi un domani potrebbero non adattare in un’altra casa e soprattutto per la libertà di poter cambiare!
Quando si decide pertanto di ammobiliare un’appartamento lo si deve fare seguendo poche semplici regole:
– colori neutri (per piacere ad un più ampio numero di utenti) con qualche piccolo accento di colore, che non sia invasivo!
– i mobili essenziali e che siano funzionali, senza metterne troppi per permettere a chi verrà qualche personalizzazione!
– se l’alloggio sarà destinato a studenti, in cucina bisognerà prevedere un kit: piatti, posate, bicchieri e pentolame.
come sempre la fotografia professionale sarà quella che farà spiccare l’alloggio nei vari portali.

Di seguito vi propongo l’ultimo intervento:
un trilocale in zona semi-centrale di Alessandria. Vuoto non si riusciva ad affittare perché al pian terreno…
Unico intervento “corposo” il cambio delle finestre (che oltre  dare maggior sicurezza ha reso le stanze ancora più silenziose) e poi l’arredo, semplice, un mix tra mondo convenienza e Ikea… questo il risultato:

 

L’alloggio è stato affittato alla seconda visita (la cucina doveva ancora arrivare), non c’è stato nemmeno il tempo di metterlo in pubblicità!!

L’occhio vuole sempre la sua parte, no???

By Virginie

I quadri, le foto…riempiamo spesso le nostre pareti…ma c’è una “regola” su come sistemarli? come sempre…sì!
I quadri in disordine, messi senza nessuna logica, creano confusione e un senso di “fastidio”. Quindi anche quando non vogliamo entrare in rigidi schemi e essere più “fantasiosi” dobbiamo dare una certa logica: i quadri (o foto) devono assomigliarsi per dimensioni o forma o stile, per colore (avere tutti più o meno lo stesso colore, riprendere i colori di un arredo principale della stanza), o avere cornici o passepartout con colori o materiali in accordo!
Se poi vogliamo essere decisamente ordinati le regole diventano più “ferree” aggiungendo ai suggerimenti sopracitati anche:
– vere e proprie linee in cui disporli (può essere un quadrato o un rettangolo immaginario oppure seguire una linea verticale o orizzontale)…
– un sostegno (reale come mensole o immaginario come consolle o divani…)
tutto questo vale anche se dobbiamo appendere quadri o foto sulla parete delle scale!
Qui di seguito un po’ di suggerimenti meravigliosi dal web

By Virginie

L’ingresso di casa è il biglietto da visita dell’appartamento, non è sempre facile da “gestire”:
spesso è un lungo corridoio, magari poco illuminato, in questo caso è bene ritmare l’andatura con elementi architettonici e non per creare un ritmo diverso, mano “monotono”! Moto bene usare specchi per ampliare la percezione dello spazio.
Dove è possibile recuperare spazio per riporre con arredi su misura.
Quando l’ingresso da direttamente su un ambiente principale, come potrebbe essere il soggiorno, si possono usare escamotage come ribassamenti di soffitti, cambio di materiale nella pavimentazione o di colori nelle pareti per dividere otticamente i due ambienti…
(foto dal web)

 

Oggi voglio riprendere di nuovo in mano i COLORI, in particolare voglio parlare del BLU:
un colore elegante, profondo…usato spesso nelle località marine con il bianco…essendo un colore freddo è perfetto perché rinfresca l’ambiente… sempre per la sensazione di freschezza è molto usato nei bagni…
Ma come usarlo in altre situazioni?
bisogna prima di tutto evitare le esposizioni a nord, che tendono a incupire il locale e a farlo sembrare più freddo e poi scaldarlo con i toni caldi, magari col suo complementare arancione-giallo…ricordando che non è obbligatorio inserire queste tonalità con dei colori (che magari non piacciono) ma anche come materiali tipo il legno!
Un altro bel modo per scaldare è usare tessuti differenti…se è liscio aumenterà la sensazione di “freddo” se vellutato la diminuirà non poco!
Foto dal Web

By Virginie

Si sta avvicinando la primavera e, con questa, le persone riprendono a viaggiare, a volte per vacanze lunghe, ma spesso solo per pochi giorni o un semplice weekend.
Ripartono le ricerche di piccole strutture microricettive per poter vivere delle brevi, ma intense esperienze.
Se hai già una tua struttura e sei registrato su uno dei portali dedicati saprai che il Boom di prenotazioni le fanno quelle strutture che si presentano molto bene. Se invece ti stai preparando per inserire la tua casa in uno di questi portali segui bene i consigli che sto per darti…

– La tua casa sarà, per prima cosa, vista on line quindi UNA FOTOGRAFIA PROFESSIONALE è davvero molto importante affinché il tuo annuncio “spicchi” sugli altri!
– Una buona foto però non è sufficiente…le stanze devono risultare armoniose, ordinate, corredate di tutto il necessario, ma prive del superfluo… La cura del dettaglio, la luminosità, i colori e l’essenzialità sono i giusti ingredienti per una formula di successo! Bisogna creare l’emozione, che poi verrà esaltata con la fotografia e farà pensare “Wow voglio proprio andare lì!!”

Attento però, dirlo non è come farlo…se la tua casa non è davvero presentata nelle sue migliori potenzialità il rischio è che non sia tra le prime scelte dei viaggiatori e tu rischi, se vuoi avere delle prenotazioni, di dover abbassare il prezzo…è davvero quello che vuoi??
Se non è così allora CHIAMAMI! io posso aiutarti! Come?
Ti offro una CONSULENZA MIRATA in base alle tue esigenze e al tuo budget, partendo da

  • Ridefinizione degli spazi
  • Piccoli interventi mirati
  • Fotografie professionali

Se serve, ti seguo passo passo nella parziale o totale ristrutturazione della tua attività! Ehi non spaventarti! ho detto solo SE SERVE!!!

ALLORA CHE ASPETTI???? Vuoi fare il BOOM DI PRENOTAZIONI???

CHIAMAMI al 389.027.68.67!

By Virginie

 

Anche oggi parlo di colore, la primavera si avvicina e tanti magari quest’anno devono rinnovare le pareti di casa ecco quindi voglio dare qualche spunto…

Tra i colori neutri, il color tortora, nelle sue svariate sfumature, più o meno calde è uno dei colori che è stato più utilizzato in questi ultimi anni.
Ha il pregio di poter essere accostato ai marroni, ai bianchi, al nero, ma è adatto anche a chi ama i colori accesi, si sposa bene all’arancione, al verde al viola e ai loro complementari.
Resta un colore davvero versatile…credo che lo vedremo ancora nelle nostre casa, che ne dite?

 

Oggi vorrei proporvi un colore non facilissimo da usare nell’arredamento… un colore che di solito è o molto amato o “detestato” (difficili le vie di mezzo): il viola!
Nella sua variante “Radiant orchid” è stato colore pantone 2014.
Il suo complementare è il giallo che lo “sdrammatizza” un poco. Io lo adoro anche accostato al grigio che dona una eleganza unica…
Il viola ha il suo valore simbolico, è un colore introspettivo che, se luminoso, aiuta la meditazione!
Leonardo d Vinci affermò: “Il potere di meditazione può essere sino a dieci volte maggiore sotto l’azione di luce violetta attraverso i vetri colorati di una chiesa silenziosa”. Quindi, se avete bisogno di concentrazione sapete cosa fare!
Vi propongo alcune immagini prese dal web:

By Virginie

Ogni tanto capita di avere la fortuna di “vincere facile”!!!
E in questa occasione il lavoro è stato davvero semplice e veloce.
Entrando nel bilocale è stato subito evidente che le basi erano già ottime: i serramenti erano nuovi, l’appartamento era imbiancato e la maggior parte dei mobili erano in buone condizioni….
Alla fine sono stati sostituiti gli elettrodomestici non funzionanti e il divano. E’ stato aggiunto qualche complemento, ed è stata data nuova vita a tavolo, sedie e coffe table con colori più adatti al nuovo look della casa…
Naturalmente una bella pulizia!

Questo l’intervento che Chiara e io abbiamo fatto:

Spero vi sia piaciuto! Noi siamo uscite soddisfatte e quasi dispiaciute di aver finito!

By Virginie