Articoli

Oggi vorrei riparlare di HOME STAGING nella sua accezione più ampia… ovvero come rendere appetibile un immobile messo sul mercato immobiliare delle LOCAZIONI!

Spesso ho parlato di home staging per la vendita, di come creare una scenografia, un’emozione per far i che i visitatori se ne innamorino subito e la vogliano comprare.
Ma per gli appartamenti che si mettono in affitto come funziona???
Se l’alloggio sarà affittato vuoto è consigliabile lasciarlo vuoto, perché poi un possibile inquilino si aspetta di trovare ciò che aveva visto durante la visita (cosa che non succede per una casa in acquisto). Però, anche in questo caso, qualche piccolo accorgimento è d’obbligo: la casa deve essere pulita, e in ordine in primo luogo la casa deve essere imbiancata, poi NON si deve lasciare un bagno fatiscente, anche i bagni di una volta devono essere curati e sistemati! Possibilmente anche i serramenti interni ed esterni devono presentare bene. Una fotografia professionale aiuterà comunque l’annuncio a spiccare in mezzo agli altri. In questa situazione mancherà la componente emozionale, lo sguardo non sarà “veicolato” sui pregi della casa e quindi si noteranno per forza TUTTI i difetti… vediamo di  ELIMINARLI!!!

Quando si tratta di affitti arredati…beh… lì comportiamoci esattamente come per la vendita, creiamo l’emozione!!! Non sarà più una semplice scenografia, bisognerà mettere i mobili necessari per poter vivere davvero…
Se guardate sui vari portali vedrete davvero di tutto, spesso le case messe sul mercato delle locazioni ammobiliate diventano il ricettacolo di tutti quei mobili, nostri o “della nonna” che non sappiamo dove mettere! EVITIAMO!!! si perché la maggior parte delle volte sono davvero un’accozzaglia di vari stili e colori che fanno a pugni!!!

Chi affitta spesso cerca alloggi già arredati per non avere l’onere di cercare mobili che poi un domani potrebbero non adattare in un’altra casa e soprattutto per la libertà di poter cambiare!
Quando si decide pertanto di ammobiliare un’appartamento lo si deve fare seguendo poche semplici regole:
– colori neutri (per piacere ad un più ampio numero di utenti) con qualche piccolo accento di colore, che non sia invasivo!
– i mobili essenziali e che siano funzionali, senza metterne troppi per permettere a chi verrà qualche personalizzazione!
– se l’alloggio sarà destinato a studenti, in cucina bisognerà prevedere un kit: piatti, posate, bicchieri e pentolame.
come sempre la fotografia professionale sarà quella che farà spiccare l’alloggio nei vari portali.

Di seguito vi propongo l’ultimo intervento:
un trilocale in zona semi-centrale di Alessandria. Vuoto non si riusciva ad affittare perché al pian terreno…
Unico intervento “corposo” il cambio delle finestre (che oltre  dare maggior sicurezza ha reso le stanze ancora più silenziose) e poi l’arredo, semplice, un mix tra mondo convenienza e Ikea… questo il risultato:

 

L’alloggio è stato affittato alla seconda visita (la cucina doveva ancora arrivare), non c’è stato nemmeno il tempo di metterlo in pubblicità!!

L’occhio vuole sempre la sua parte, no???

By Virginie

I quadri, le foto…riempiamo spesso le nostre pareti…ma c’è una “regola” su come sistemarli? come sempre…sì!
I quadri in disordine, messi senza nessuna logica, creano confusione e un senso di “fastidio”. Quindi anche quando non vogliamo entrare in rigidi schemi e essere più “fantasiosi” dobbiamo dare una certa logica: i quadri (o foto) devono assomigliarsi per dimensioni o forma o stile, per colore (avere tutti più o meno lo stesso colore, riprendere i colori di un arredo principale della stanza), o avere cornici o passepartout con colori o materiali in accordo!
Se poi vogliamo essere decisamente ordinati le regole diventano più “ferree” aggiungendo ai suggerimenti sopracitati anche:
– vere e proprie linee in cui disporli (può essere un quadrato o un rettangolo immaginario oppure seguire una linea verticale o orizzontale)…
– un sostegno (reale come mensole o immaginario come consolle o divani…)
tutto questo vale anche se dobbiamo appendere quadri o foto sulla parete delle scale!
Qui di seguito un po’ di suggerimenti meravigliosi dal web

By Virginie

L’ingresso di casa è il biglietto da visita dell’appartamento, non è sempre facile da “gestire”:
spesso è un lungo corridoio, magari poco illuminato, in questo caso è bene ritmare l’andatura con elementi architettonici e non per creare un ritmo diverso, mano “monotono”! Moto bene usare specchi per ampliare la percezione dello spazio.
Dove è possibile recuperare spazio per riporre con arredi su misura.
Quando l’ingresso da direttamente su un ambiente principale, come potrebbe essere il soggiorno, si possono usare escamotage come ribassamenti di soffitti, cambio di materiale nella pavimentazione o di colori nelle pareti per dividere otticamente i due ambienti…
(foto dal web)

 

IL NERO… è davvero un colore cupo e triste?
Mah…sinceramente non direi! Ora personalmente non lo userei in dosi eccessive in una casa, ma non si può certo dire che non sia davvero SUPER elegante! (lo è nella moda perché non in casa?)
Abbinato al colore oro poi è davvero “lussuoso”, no?!
Le foto qui riportate sono un esempio tutti ambienti davvero di classe!
(foto dal Web)

 

Ogni volta che prendiamo in mano una casa per immetterle sul mercato degli affitti o della vendita, studiamo il target che maggiormente potrebbe essere interessata a quel tipo di immobile, e da lì studiamo i colori e il giusto arredo (o scenografia per le vendite)… quando tutto questo è fatto arriviamo ai DETTAGLI, quelli che fanno la differenza, quelli che emozionano, quelli che ti fan scattare qualcosa dentro che ti dice “LA VOGLIO”!

l’Home Staging, ridotto ai minimi termini, è proprio questo, uno strumento emozionale che oltre a frati capire gli spazi e le potenzialità di un determinato alloggio, ti crea quell’emozione dentro…

La fotografia di tale dettaglio, se ben eseguita amplifica quell’emozione! quegli agenti immobiliari che riescono nei loro spazi pubblicitari a mettere anche qualche fotografia del dettaglio (ovviamente contestualizzate con le altre dell’alloggio) riescono ad avere maggior richiamo…

Di seguito ecco qualche dettaglio dei vari lavori eseguiti…

Come detto prima valgono di più se contestualizzati, ma non vi incuriosiscono???

Virginie

 

 

Il Natale è appena passato…ed è indubbio che il rosso sia il colore per eccellenza di questa festa!
Il Rosso è il colore della passione, dell’amore e del calore (non solo…al colore rosso vengono dati moltissimi significati).
Ha anche moltissime sfumature: carminio, bordeaux, amaranto, ciliegia, corallo, porpora, granata….
Ho sbirciato sul web come viene utilizzato negli interni…
Personalmente, pur amando moltissimo questo colore, preferisco quando c’è un utilizzo “parco”, con solo qualche complemento…e se dovessi dipingere un muro userei tonalità non troppo impattanti…
Di queste immagini proposte la mia preferita (come utilizzo del rosso) è la prima…la vostra?

(Foto dal web)

       

By Virginie Simonet

Buongiorno,

di nuovo è passato tantissimo tempo dall’ultima volta che ho scritto… e sono cambiate tante cose… la più importante delle quali è che ormai sono solo più una libero professionista: mi sono licenziata dal mio lavoro di impiegata part-time e posso dedicarmi unicamente alla mia passione per l’interior design, l’home staging e la fotografia d’interni.

Durante questo lungo silenzio ho maturato questa non facile decisione, ho fatto corsi di aggiornamento sulla fotografia e la post produzione, sulle gestioni delle obiezioni… poi ho consolidato una bella collaborazione con Chiara Maschio di Home Re-Do e con l’agenzia immobiliare Repetto. Da questo sodalizio è nato un bel relooking: un appartamento vuoto sul mercato degli affitti da sei mesi…lo abbiamo arredato e abbiamo ridipinto le porte per “ammodernarlo” ed è stato affittato alla prima visita!
Un successo oltre le aspettative!

Ecco le foto di questo intervento:

Bagno Camera Camera2 Cameretta Cucina Cucina2 Entrata Sala

In questo ultimo periodo abbiamo lavorato alla trasformazione di un’appartamento in casa studenti e all’arredo di altra casa per il mercato degli affitti ammobiliati….a breve tutte le fotografie degli interventi!

Virginie

Dal 17 al 20 Gennaio 2015 a Rho Milano la fiera “Homi: i dieci stili di vita”.

SAM_0876 copia

Quest’anno, FINALMENTE, ho potuto parteciparvi!!! Forse sembrerò infantile, ma L’Interior Design e tutto quello che gira attorno a esso è il mio sogno da sempre e ora ho la possibilità quantomeno di tentare di realizzarlo…e questa è un’emozione non indifferente!

Quindi eccomi qua ad un “one day in fiera” in compagnia di nuove amiche conosciute su Facebook, appartenenti al gruppo “Home Stagin Lovers” (di cui potete seguire la pagina se vorrete), abbiamo girato “solo” nei 6 padiglioni dedicati al “Living Habits” che era quello che ci interessava di più, vista la nostra professione.

Quando siamo entrate la vastità dei primi due padiglioni di Homi e la quantità di stand in essi presenti mi ha colpito e folgorato! Mi sono subito chiesta come avrei potuto vedere tutto… (e infatti credo proprio di essermi persa qualcosa, ma sarà per l’anno prossimo!!)!

Non c’è uno stand che non valga la pena guardare, mille e più spunti da prendere e “immagazzinare” per i prossimi lavori di Interior o Home staging, le ragazze ed io guardavamo e commentavamo ogni cosa, perché nel nostro lavoro anche il più piccolo particolare ha importanza, nulla è lasciato al caso, per creare una perfetta armonia e ambientazione. 

I padiglioni 2 e 4 erano dedicati alla cucina e il pranzo: piatti bicchieri, posate, tavole imbandite… da perdere la testa! I padiglioni 1, 3, 5, 7 erano dedicati alle decorazioni, suddivise in classiche e moderne.

In particolare padiglione 3 aveva anche la zona del tessile, il padiglione 5 dedicava una parte al garden & outdoor e il 7 alle fragranze e l’Home wellness.

C’è davvero da perdersi!!! Bisognerebbe cercare di pianificare un mezzo percorso da seguire, ma per farlo bisognerebbe conoscere un po’ le marche, i nomi e personalmente li sto imparando ora!

Due in particolare gli stand in cui ho lasciato il cuore: “Sambonet” che ha creato varie ambientazioni (soprattutto tavole imbandite) da cui prendere spunti; e “L’oca nera” tanti magnifici accessori per la casa e tante idee per decorare!

Di seguito vi posto un po’ di foto scattate quel giorno, perdonate la qualità mediocre, ma avevo con me solo una compattina! 

SAM_0843 copia

 

 

 

 

 

  SAM_0854 copiaSAM_0857 copia

SAM_0859 copia

SAM_0868 copia  SAM_0870 copia  SAM_0871 copia SAM_0872 copia SAM_0873 copiaSAM_0898 copia

SAM_0895 copia

 

 

 

 

 

 

 

 

SAM_0932 copia

 

 

 

 

 

 

 

SAM_0933 copia

SAM_0936 copia SAM_0937 copia SAM_0921 copia SAM_0920 copia SAM_0915 copia SAM_0913 copia SAM_0909 copia

SAM_0899 copia

 

 

 

 

 

 

 

 

SAM_0892 copia SAM_0891 copia

 

 

 

 

 

 

SAM_0888 copia SAM_0886 copia SAM_0885 copia SAM_0883 copia SAM_0874 copia SAM_0869 copia SAM_0867 copia

SAM_0862 copia SAM_0858 copia SAM_0856 copia SAM_0853 copia SAM_0851 copia SAM_0850 copia SAM_0848 copia SAM_0840 copia SAM_0849 copia SAM_0845 copia SAM_0842 copia SAM_0839 copia

È stata una giornata davvero divertente e “istruttiva” a fine giornata ero completamente distrutta, ma tanto felice,

La visita alla fiera Homi è stata una bellissima!

Non vedo l’ora arrivi ad aprile il salone del mobile (quest’anno dedicato ai designers emergenti).

Intanto, se ti fa piacere, seguimi sulla mia pagina Facebook o sul mio canale Youtube

By Virginie Simonet