Come creare una moodboard

Ho già accennato all’importanza di creare una moodboard quando si deve rinnovare una casa.

È importante creare una moodboard anche quando si ristruttura in modo da avere la visione completa dai materiali e finiture fino agli oggetti decorativi.

Oggi vorrei entrare nel dettaglio e vedere con te come creare la moodboard perfetta per i tuoi ambienti!

La moodboard vera e propria è fisica e fatta con immagini e anche materiali come un pezzo di piastrella, un ritaglio di stoffa ecc…

Fatta così è una tavola sensoriale a tutti gli effetti, oltre che vedere puoi toccare!

Non è sempre possibile, ma soprattutto facile, poter fare una moodborad in questo modo, è molto più semplice farla digitalmente con le immagini.

Così fatta, correttamente sarebbe un conceptboard, ma la maggior parte delle persone la chiama moodboard e così farò anche io per praticità!

Come si può creare una moodboard?

– PINTEREST

Io credo che la maggior parte delle persone ha questa applicazione che è davvero fonte di ispirazione.

Usare questa applicazione è uno dei modi più semplici e veloci per creare una moodboard.

Crea cartelle per ogni ambiente di casa e raccogli immagini dei mobili e accessori che vorresti comprare, dei colori che vorresti usare.

Le immagini le puoi prendere da Pinterest stesso, ma, almeno dal computer, puoi anche aggiungerle extra applicazione! Quindi se sai già, per esempio, che divano vorresti aggiungi quel divano del colore giusto!

Evita di mettere immagini di intere stanze, ma cerca di mettere foto degli elementi singoli, perché sfondo o altri elementi non “disturbino”.

Nella cartella creata avrai così tutto ciò che è di tuo interesse e vedrai subito se le cose stanno bene insieme o meno.

Ti basterà un click per aggiungere qualcosa oppure per eliminare qualcosa che ti disturba!

È divertente e davvero utilissimo.

Il bello di Pinterest è che puoi creare cartelle pubbliche o private; queste ultime puoi anche condividerle con chi vuoi per un eventuale parere o per una “collaborazione”. Tra l’altro è possibile aggiungere note ad ogni immagine.

Con i miei clienti uso molto questo metodo, almeno all’inizio perché mi aiuta a capire meglio i loro gusti e, di conseguenza, poi preparare loro proposte davvero mirate.

Purtroppo non è possibile esportare la cartella dall’app, e se la cartella contiene tante immagini lo screenshot tradizionale diventa inutile… come sempre c’è una scappatoia: una estensione del browser che si chiama “full page screen capture”.

Questa estensione permette di screenshottare l’intera pagina, quindi, in questo caso, tutte le immagini presenti nella cartella; puoi poi salvare il risultato come immagine o come pdf!

Et voilà la moodboard è fatta e stampabile!

– POWERPOINT O CANVA

Canva è un programma on line che è simile a powerpoint, con la differenza che puoi decidere le misure del file di base.

Esiste la versione free e ovviamente quella a pagamento.

Per creare una moodboord è assolutamente sufficiente la versione free.

In entrambi i casi prima cerca e raccogli raccogli in una cartella del computer tutte le immagini che ami.

Come per Pinterest ti consiglio di prendere foto dei prodotti e dei materiali, senza fronzoli attorno.

Una volta che hai tutte le immagini vai su powerpoint o su canva e metti insieme le tue immagini, adattandone le misure per farle stare tutte insieme.

Anche qui sarà facile eliminare, aggiungere o modificare un immagine in modo che l’insieme risulti coerente e armonioso.

Per esempio potresti vedere che il divano che hai scelto sta bene con il resto ma che devi cambiare il colore perché il tutto sia davvero equilibrato.

– PHOTOSHOP O ILLUSTRATOR

Sono entrambi programmi di Adobe e sono davvero versatili.

Come per Canva puoi decidere il formato di base e sceglierne uno facilmente stampabile.

Con entrambi questi programmi puoi davvero sbizzarrirti con le grafiche, sfondi, e modificare la grandezza delle immagini…

Inoltre grazie alle guide potrai riuscire ad allineare perfettamente le immagini… piccolo particolare di grande impatto visivo.

Non è difficile da usare, ma se non sei esperto certo ti prende del tempo!

 

Ho scoperto recentemente anche un altro programma on line che si chiama Milanote, che non nasce solo per le moodboard, ma proprio per progetti di interior design più in generale.

Non l’ho ancora studiato bene quindi te lo segnalo, se tu fossi curiosa, ma mi riservo di studiarlo!

 

Come vedi i mezzi per creare una moodboard sono tanti, l’importante è di usarla correttamente: le immagini che raccogli devono parlare di te, della tua personalità e del tuo stile di vita!

Una volta creata soffermati un attimo e poniti queste domande:

– mi piace quello che vedo?

– mi rappresenta davvero?

– posso fare meglio?

Gioca con le immagini, creando anche combinazioni di colori, dettagli e atmosfere diverse finché il risultato non ti soddisfa davvero pienamente!

L’obiettivo è di riuscire a creare un ambiente che ti rappresenti e che amerai!

Vedere le cose insieme ti porterà sulla strada corretta e ti farà comprare quindi le cose davvero giuste per i tuoi ambienti.

Il rischio se no è di andare in giro e comprare solo avendo idee vaghe!

Spero che questo articolo su come creare una moodbord ti sia stato utile!
Tu ne hai mai creata una? Nel caso fammelo sapere nei commenti!

Se poi hai bisogno di una consulenza per i tuoi spazi non esitare a contattarmi!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *